Mentre in Italia si continua a discutere sull'obbligatorietà del "certificato verde" per accedere a diversi servizi e attività, il movimento ha ufficializzato la data della protesta

“No Green Pass”, martedì a Montecitorio la manifestazione di “Io Apro”

493

Mentre in Italia si continua a discutere sull’obbligatorietà del “certificato verde” per accedere a diversi servizi e attività, il movimento “Io Apro” ha ufficializzato la data della manifestazione per dire “no” al Green Pass, “per tutti gli italiani che vogliono essere liberi di scegliere”.

L’appuntamento sarà martedì prossimo, 27 luglio, a Roma, in piazza Montecitorio a partire dalle 15:00.

“Se necessario, sacrificheremo la nostra vita per la libertà di tutti. – si legge sul lancio dell’evento sui social –  Martedì a Roma, dimostriamo di essere meglio dei francesi”.

Nei giorni scorsi il movimento aveva diffuso anche il proprio programma in 31 punti tramite una petizione online – che al momento ha superato le 6.800 firme – per opporsi all’obbligo vaccinale, al Green Pass e chiedere la revoca dello stato d’emergenza, che si avvia invece, con tutta probabilità, verso la proroga al 31 dicembre 2021.

Sul tema del Green Pass, dopo la cabina di regia di ieri pomeriggio a Palazzo Chigi, è emerso che esso sarà obbligatorio dal 5 agosto per sedersi ai tavoli di bar e ristoranti al chiuso, cinema, teatri, palestre, musei, piscine, stadi, concerti, fiere, congressi, concorsi, centri termali.

Dall’autunno – se la situazione dei contagi non dovesse migliorare – si attendono invece ulteriori “strette” per consentire l’accesso ai luoghi a maggior rischio di assembramento.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui