Il sindaco Emanuele Maggi di Bassano Romano scrive una lettera ai suoi cittadini

“Noi ci siamo e non vi lasceremo mai soli”, l’incredibile sforzo dei piccoli comuni della Tuscia

275
emanuele maggi 3
Il sindaco di Bassano Romano, Emanuele Maggi

Il coronavirus ha cambiato il modo in cui tutti viviamo le nostre vite: ci ha costretto in casa, ci ha allontanato dalle persone che amiamo, ha fatto vacillare il nostro coraggio.

Eppure, qualcosa di buono è accaduto: le persone, seppur lontane, sono riuscite a unirsi come mai prima d’ora, cominciando a fare squadra per sostenere i duri colpi di un nemico invisibile e, solo apparentemente, insormontabile.

Dinnanzi a questo pericolo, le amministrazioni dei piccoli comuni della Tuscia stanno facendo tutto il possibile per far sentire la loro vicinanza ai propri cittadini. Nonostante le poche risorse a disposizione, ogni giorno arrivano messaggi di conforto e piccole ma buone notizie da tutti i sindaci del Viterbese.

Oggi, una lettera del sindaco Emanuele Maggi ai suoi concittadini di Bassano Romano, ci fa comprendere come queste giovani amministrazioni stiano affrontando il nemico con i loro mezzi a disposizione.

“Cari concittadini,

quella che stiamo vivendo è una fase incredibile, mai vista prima, che senza dubbio finirà sui libri di storia.
Ieri con l’Amministrazione riflettevano su cosa sia questo tempo e che conseguenze stia producendo.

Quanta incertezza, distanza di relazione e capacità produttiva bloccata.
Ansie e problemi di chi ha una famiglia da portare avanti senza poter andare a lavorare, perché, giustamente, va tutelata la salute di tutti, la propria e degli altri.

Il pensiero va anche alla drammaticità della situazione economica di tante famiglie che, se andrà avanti ancora per molto questo periodo, le giornate rischiano di diventare un interrogatorio con sé stessi su come arrivare al giorno dopo.

Per questo siamo attivi, anche attraverso l’Anci, per fare proposte al Governo sui prossimi decreti da fare per tutelare e sostenere il reddito di famiglie e imprese.

Come Amministrazione comunale, con le poche risorse di cui disponiamo, proveremo comunque a mettere in campo delle iniziative che avranno l’obiettivo di tutelare le persone in difficoltà per evitare che la società al tempo del coronavirus produca, anche a livello economico, troppi vinti e troppi pochi vincitori.

Ma per far sì che tutto questo abbia l’impatto minore possibile, non possiamo, tutti insieme, che mettere in campo la prima misura economica possibile: fermare la diffusione del Coronavirus.

Nella foto pubblicata sotto, potete vedere come i contagiati siano quotidianamente in aumento nei paesi intorno a noi. A Bassano Romano ancora non si è verificato nulla, ma questo non significa che il contagio non possa arrivare anche qui.
Per evitare che questo accada dobbiamo resistere, stare a casa, uscire solo quando necessario e osservare le norme di igiene e sicurezza.

Oggi arriveranno centinaia di mascherine, che saranno distribuite seguendo dei criteri di priorità: strutture sanitarie, commercianti, polizia locale, operatori ecologici, Protezione Civile, Carabinieri e persone segnalate dai servizi sociali, saranno le categorie fornite subito per evidenti ragioni.

Vi chiedo di ascoltare questi accorati appelli.
Per far sì che tutto questo possa finire quanto prima e tornare alla vita di sempre, ricominciando a costruire i propri sogni e tornando a vivere di relazioni umane.
Ma per farlo, dobbiamo fare sacrifici oggi. Una leggerezza può costare cara a un’intera comunità.

Noi ci siamo e non vi lasceremo mai soli. Forza!”

Emanuele Maggi,
Sindaco di Bassano Romano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui