Il ministro Brunetta: "Si apre l'era di una nuova normalità". Da quel giorno scatterà anche l'obbligo di Green Pass in tutti i luoghi di lavoro

Nuovo Dpcm: dal 15 ottobre stop allo smart working per la Pubblica Amministrazione

206
brunetta italia

I lavoratori del settore della Pubblica Amministrazione dal 15 ottobre torneranno fisicamente sul luogo di lavoro, mettendo così fine ai lunghi mesi caratterizzati dallo smart working.

E’ quanto previsto dal nuovo Dpcm firmato dal premier Mario Draghi nelle scorse ore, tramite il quale la modalità “ordinaria” di lavoro tornerà ad essere quella in presenza per tutti i dipendenti del settore pubblico.

Nelle scorse settimane la misura era stata fortemente sostenuta dal ministro della Funzione Pubblica Brunetta, che chiedeva a Draghi di garantire un ritorno in ufficio per almeno l’85% dei lavoratori.

“Si apre l’era di una nuova normalità”, ha commentato Brunetta dopo la sottoscrizione del provvedimento da parte di Draghi nella giornata di ieri.

Il Ministro ha anche chiarito che il ritorno sui luoghi di lavoro pubblici avverrà “in piena sicurezza”, mentre la modalità dello smart working che ha contraddistinto tutto il periodo di emergenza tornerà ad essere soltanto “un’eccezione” da attuare in casi specifici e per svolgere determinate mansioni.

La nuova misura introdotta per la Pubblica Amministrazione si pone a completamento di quelle già previste dal 15 ottobre, quando scatterà l’obbligo di Green Pass in tutti i luoghi lavorativi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui