Addio alla vigilia di Natale ed al capodanno

Nuovo mese, nuovo Dpcm: cosa dobbiamo aspettarci il 4 dicembre?

246

Si avvicinano le vacanze di Natale e, con loro, un nuovo Dpcm. Infatti il 4 dicembre uscirà il nuovo decreto, con l’obiettivo di limitare la curva dei contagi durante i ritrovi natalizi. Stando alle prime (solite) anticipazioni, sembrerebbe che avverrà un’ulteriore stretta anzichè un allentamento. Infatti, partendo dalla nota dolente, ovvero il coprifuoco, si parla di una possibile riduzione alle 21, quando in molti si aspettavano un prolungamento. In breve: addio a cena della vigilia e addio al capodanno. C’è però un grosso “ma”: infatti, il pranzo di Natale, sarà consentito fino ad un massimo di 8 persone. C’è da chiedersi dunque in cosa differisce un pranzo tra parenti con una cena. Sembra inoltre che i bar ed i ristoranti continueranno ad avere l’orario di chiusura fisso alle 18, ma non è da dare per certo, visto che le Regioni stanno premendo affinchè ciò non si verifichi, spingendo per l’apertura serale. Cosà farà questa volta Conte? Ascolterà le regioni?

In questo momento vi è tutto tranne che unanimità di intenti all’interno della Camera: basta pensare al pressing costante e scriteriato dell’Azzolina per la riapertura delle scuole superiori il 9 dicembre, trovando il disaccordo di tutti i governatori. Ma concretamente, cosa si sta facendo per le scuole, e per ciò che ne concerne (spostamenti, ingressi…)? Come al solito l’incertezza regna sovrana e, tra un delirio e l’altro, ultimo in ordine quello di Boccia: “Gesù può nascere anche due ore prima”, non sappiamo minimamente cosa ci spetterà. Appuntamento al 4 dicembre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui