Officine Cos.Met. a Viterbo, eleganti e funzionali come una fabbrica Svizzera

Volete visitare una azienda di Viterbo che sembra di essere in Svizzera? Andate per favore su Strada Sterpaio, vicino a Castel d’Asso

1458

Volete visitare una azienda di Viterbo che sembra di essere in Svizzera? Andate per favore su Strada Sterpaio, vicino a Castel d’Asso, e rimarrete stupiti, dall’elegante funzionalità, e dalla cura di ogni particolare, sia all’interno e sia all’esterno, che offrono le Officine Cos.Met..

Sono una società viterbese che si occupa di costruzioni metalliche dal 1970, e il prossimo anno festeggerà 50 anni di attività. Le Officine Cos.Met. nacquero per opera di tre soci tra i quali c’era Carlo Ciccarelli, e avevano la sede in Via S. Lucia a Viterbo. Poi Carlo Ciccarelli è rimasto da solo al comando dell’impresa, che nel 2015 si è trasferita in un capiente e moderno capannone industriale in  Strada Sterpaio.

Le Officine Cos.Met. sono specializzate nella realizzazione di strutture metalliche di copertura e di carpenteria metallica in genere. Le Officine Cos.Met producono anche serbatoi metallici di tutte le dimensioni. E poi il suo asso nella manica sono i capannoni metallici, per ogni uso agricolo o industriale. Nelle campagne del centro Italia, sono visibili tanti capannoni metallici realizzati con successo dalla Cos.Met.

Oggi le redini delle Officine Cos.Met. le ha prese in mano il figlio di Carlo, Andrea, che guida l’azienda con saggezza avvalendosi anche dei consigli esperti del padre. Abbiamo conosciuto Andrea e fin dal primo contatto, abbiamo percepito un manager giovane e capace, che ama il suo lavoro. Mantenendo viva la tradizione di famiglia, all’interno dell’azienda, Andrea si avvale della preziosa collaborazione del figlio Filippo. Al momento la Società ha un fatturato che si aggira tra 4 e 5 milioni di euro, offre lavoro a 32 operai e opera attivamente su un mercato, che copre tutto il centro Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui