Oggi a Viterbo la protesta pacifica ma decisa degli agricoltori e degli allevatori

191

VITERBO – Arrivati a
Viterbo stamattina 60 – 70 trattori degli agricoltori di tutta la provincia e circa 150 imprenditori e allevatori per protestare contro il caro gasolio e la crisi che sta mettendo in ginocchio l’agricoltura, in particolare quella locale.

Una manifestazione senza sindacati, dai quali, come sostiene la dott. Angela Ricci, gli agricoltori non si sentono abbastanza tutelati. Così come non si sentono tutelati dalla politica locale.

Le attività agricole, che già erano al limite, adesso sono ancora di più in crisi.

Gli imprenditori agricoli e gli allevatori chiedono che le istituzioni capiscano la situazione e si interessino ai loro problemi, facendosi carico delle loro richieste. Servirebbe inoltre anche una manifestazione a livello nazionale, che possa far comprendere le problematiche del settore per potenziare e mettere in atto opportuni interventi.

Per effettuare la manifestazione, pacifica ma decisa, hanno chiesto tutti i permessi necessari e di essere ricevuti dalle autorità.

Un dirigente della Questura ha coordinato, a livello di sicurezza, la manifestazione e preso contatti con la Prefettura che, verso le ore 12,30, ha permesso a una delegazione di circa dieci agricoltori di avere un colloquio con il prefetto dott. Giovanni Bruno.

La dott. Ricci evidenzia il fatto che soltanto il consigliere regionale Enrico Panunzi è intervenuto a difesa dei loro interessi e per il benessere degli animali allevati.

I trattori, con contoterzisti, agricoltori e allevatori sono andati dapprima in corteo nella zona di Viterbo fra il parco commerciale San Lazzaro fino al parcheggio fuori le mura di Valle Faul. 
Quasi tutte le rotatorie sono rimaste bloccate dalla lunga fila dei mezzi agricoli.

Gli agricoltori hanno richiesto più volte, a gran voce, anche un deciso intervento del sottosegretario alle politiche agricole on. Francesco Battistoni.

Molti i mezzi con tricolori e scritte eloquenti e significative, in attesa di risposte chiare e di aiuti concreti, non solo di promesse.

Scritte eloquenti sui mezzi agricoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui