La Giornata mondiale dedicata quest'anno ai meno fortunati e a chi subisce le conseguenze economiche della pandemia

Oggi è il Pasta day, alimento principe della dieta mediterranea che ha conquistato il mondo

145

La pasta per noi italiani non è soltanto uno degli alimenti più consumati ma è anche un simbolo della nostra identità.

Non a caso è diventata virale la frase di Leonardo Bonucci la sera in cui l’Italia vinse gli Europei di calcio: “Ne dovete mangiare ancora di pastasciutta”.

E alla pasta, declinata in varie forme e a una moltitudine di ricette, è dedicato ogni 25 ottobre il World Pasta Day.

La Giornata mondiale, istituita nel 1995 quando 40 produttori di pasta di tutto il mondo si riunirono per tenere il primo Congresso Mondiale della Pasta, è giunta alla 23esima edizione.

Quest’anno il Pasta day è dedicato ai meno fortunati e a coloro che stanno subendo le conseguenze derivate dall’emergenza sanitaria tutt’ora in corso.

E’ attiva, infatti, una social charity challenge d’eccezione, con l’hashtag #Haveagoodpasta e #Worldpastaday, che vede uniti i pastai italiani di Unione Italiana Food, le quattro Caritas sui territori nelle città di Milano, Roma, Napoli e Palermo e la community di pasta lover in una donazione di 300mila piatti di pasta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui