La difesa vuole rivedere tutta la documentazione. Si tornerà in tribunale il 20 gennaio

Omicidio Arcuri, salta l’udienza. La difesa: “Andrea è spaventato. Soffre”

392
omicidio ronciglione sestina arcuri
La madre di Maria Sestina Arcuri, Caterina Acciardi e, a destra, l'avvocato della famiglia della vittima, Vincenzo Luccisano

Salta la prima udienza per il “giallo di Ronciglione”. Giacomo Marini, il nuovo avvocato difensore di Andrea Landolfi Cudia, l’accusato di omicidio volontario di Maria Sestina Arcuri, ha chiesto un rinvio al tribunale per studiare tutti i documenti riguardanti l’imputato e si procederà con il rito ordinario.

Il rito ordinario, secondo il nuovo avvocato di Landolfi “servirà a dimostrare la non colpevolizzare del mio assistito”. “Andrea è spaventato. Soffre. Ho piena fiducia nei giudici e nella procura”, ha poi proseguito l’avvocato difensore.

“Mia figlia non era gelosa”, ha detto la madre della vittima 26enne, morta ormai 10 mesi fa, nella notte tra il 3 e il 4 febbraio. Secondo le accuse, sarebbe stata gettata dalle scale dal fidanzato, accusato di omicidio volontario, dopo un litigio.

Vincenzo Luccisano, avvocato della famiglia della vittima

Solo da poco è apparsa nel registro degli indagati anche la nonna di Landolfi, Mirella Iezzi. Per lei le accuse di omissione di soccorso, false dichiarazioni e abbandono di persona incapace. Anche lei, secondo l’accusa e le ricostruzioni, sarebbe stata aggredita dal nipote, ma sarebbe andata via di casa senza dare alcun allarme. Oggi era presente anche il suo avvocato difensore, Gianluca Fontana, del foro di Busto Arsizio.

Gianluca Fontana, avvocato della nonna di Landolfi
Gianluca Fontana, avvocato della nonna di Landolfi

“La nonna verrà sentita in aula nel processo di Andrea Landolfi, insieme agli altri 73 testimoni del pubblico ministero”, ha dichiarato. In merito alle indagini nei riguardi della sua cliente, Fontana ha affermato che “è prematuro parlare di lei, in quanto ancora dobbiamo ricevere l’avviso di fine indagini”.

L’avvocato Luccisano, dell’accusa, sarebbe certo: “Molte prove contro l’imputato. La consulenza del perito sulla dinamica della caduta di Maria Sestina Arcuri dice il contrario di quanto dichiarato dalla difesa. Aspettiamo il processo, ma ci sono tante prove a nostro favore”.

sorella landolfi
La sorella di Andrea Landolfi

La madre dell’imputato, intanto, continua a difenderlo: “Mio figlio è innocente. Mi ha giurato che non è colpevole della morte”. Dello stesso avviso la sorella di Landolfi: “Aveva avuto problemi con le precedenti fidanzate, ma nulla di clamoroso. Purtroppo, il suo passato potrebbe influenzare le scelte attuali. Ma mio fratello è innocente. Stavano parlando di un bambino. Lei lo amava. Vorrei salutare la famiglia di Maria Sestina. Purtroppo, è stata una disgrazia”.

“Ho paura che non possa più averlo con me, ma il dolore della famiglia di Maria Sestina è molto più grande”, ha poi aggiunto la sorella. Le sue preoccupazioni sono infatti reali: Landolfi rischia il carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui