Il 31enne avrebbe tentato il suicidio in cella

Omicidio in via Garbini, piantonato a Belcolle il presunto assassino

190

VITERBO – E’ stato trasferito ieri mattina intorno alle 9,40 nel Reparto di medicina protetta dell’ospedale Belcolle, il presunto assassino di O.E., il 28enne di nazionalità nigeriana deceduto dopo essere stato accoltellato all’addome.

I due, connazionali e coinquilini, la sera della vigilia di Natale avevano iniziato a litigare violentemente, fino a quando il 31enne ha afferrato un grosso coltello da cucina colpendo il 28enne all’addome.

La vittima avrebbe tentato di divincolarsi e scappare, ma sarebbe morto poco dopo sul pianerottolo di casa, un appartamento in via Marini. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Questura che hanno arrestato immediatamente il 31enne.

Il presunto assassino, nella notte rinchiuso in cella, avrebbe tentato il suicidio e, per questo, ieri mattina è stato trasferito nel nosocomio cittadino, dove è piantonato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui