Omicidio Meredith, semilibertà per Rudy Guede: collaborerà con il CSC di Viterbo

I giudici hanno concesso a Rudy Guede la semilibertà e la possibilità di collaborare con il Centro studi criminologici di Viterbo

244
rudy guede
Rudy Guede

Rudy Guede, condannato a 16 anni di reclusione per l’omicidio di Meredith Kercher del 1 novembre 2007 a Perugia, da 12 sconta la sua pena nel carcere di Mammagialla a Viterbo.

Risale al 20 settembre scorso l’udienza durante la quale l’ivoriano ha chiesto di essere affidato ai servizi sociali. I giudici oggi gli hanno notificato la decisione: a Guede verrà concessa la semilibertà e inizierà una collaborazione con il Centro studi criminologici di Viterbo.

I giudici hanno in parte accolto le richieste del legale di Rudy Guede, l’avvocato Ballarini, dopo aver ascoltato il parere di psicologi e operatori di Mammagialla, i quali hanno definito il comportamento del condannato sempre “esemplare” e tenuto in considerazione anche i suoi progressi in ambito didattico e umano.

L’ivoriano già da tempo aveva iniziato a collaborare con il Centro studi criminologico di Viterbo, secondo quanto stabilito dall’articolo 21 del regolamento carcerario.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui