Il sindaco vuole capire come sia potuto accadere un trasferimento in tale situazione

Orte. Un positivo al centro di accoglienza, Giuliani: “Chiesta ispezione ministeriale urgente”

239

Uno degli otto migranti trasferiti da Valentano al centro accoglienza ‘Carpe diem’ di Orte è risultato positivo al Covid.
Sul caso il sindaco Angelo Giuliani dichiara: “Abbiamo già attivato tutte le procedure possibili e immaginabili. Tra l’altro abbiamo già un precedente caso che riguarda un ragazzo proveniente dal Bangladesh”.
Esprime quindi la propria perplessità in merito: “Ci interroghiamo su come possa essere accaduta questa cosa. Cioè, persone sottoposte a tampone, che dovrebbero stare in quarantena, vengono spostate da un posto all’altro. Capisco le pressioni politiche, però questo fatto ha peggiorato la situazione. Da una struttura isolata, anche se non a norma, di Valentano ci ritroviamo questi ragazzi sparsi un po’ in tutta la provincia, con tutte le criticità che ciò può comportare”.
E proprio a fronte di tali perplessità, il sindaco Giuliani anticipa che l’amministrazione “ha ritenuto opportuno chiedere un’ispezione ministeriale urgente per capire come stanno le cose in realtà”.
Domanda lecita alla luce anche dei recenti dati Istat secondo cui Orte ospita una presenza di extracomunitari tre volte superiore alla media nazionale.
Sul fronte dei controlli: “Abbiamo informato immediatamente i carabinieri, poi chiederemo anche alla Questura un monitoraggio continuo sulla struttura fino a quando non ci sarà un esito di negativizzazione”.
Anche perché molti dei migranti usano percorrere il tratto ferroviario fino alla stazione.
“Un’abitudine – rimarca Giuliani – che potrebbe comportare una probabilità di rischio elevato che non possiamo correre, proprio ora che Orte si sta riprendendo dalla situazione di difficoltà causata dalla pandemia”.
E certamente il caso sarà al centro del consiglio comunale di oggi pomeriggio che si preannuncia infuocato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui