Il Movimento 5 Stelle accoglie l'appello dei residenti di via Cardinal La Fontaine

Palazzo crollato, parte l’interrogazione al sindaco Arena. I residenti: “Impalcature via entro Natale!”

590

Il Movimento 5 Stelle e il capogruppo Massimo Erbetti hanno deciso di farsi portavoce delle lamentele dei residenti di via Cardinal La Fontaine, da ormai 13 mesi costretti a convivere con il palazzo crollato e tutti i problemi che ne derivano.

“Il Comitato chiede al Sindaco ed a tutti i Consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, di atti concreti amministrativi per ripristinare la sicurezza, l’igiene e la viabilità cominciando a togliere le impalcature abbandonate nelle suddette vie entro Natale”, scrive il “Comitato civico liberiamo le vie Cardinal La Fontaine e via del Gonfalone dalle macerie”.

Il Comitato, ricorda anche come l’incontro-manifestazione del 29 ottobre sia stato disertato dall’assessore Laura Allegrini, invitata a intervenire in rappresentanza dell’amministrazione comunale. L’assessore, tuttavia, aveva poco dopo specificato che lo stesso Comune, in questa complicata faccenda, fosse egli stesso “parte lesa”.

La palla, ora, passa al sindaco Giovanni Arena, “interrogato” ufficialmente sulla questione, e al quale i residenti chiedono di applicare il più velocemente possibile le ordinanze da lui stesso firmate.

L’interrogazione del consigliere del M5S Massimo Erbetti:

“Su segnalazione del “Comitato civico per liberare le vie Cardinale La Fontaine e via del Gonfalone dalle macerie” io sottoscritto Massimo Erbetti in qualità di Consigliere comunale
sono a rivolgere alcune interrogazioni in merito al crollo del palazzetto sito in Viterbo
all’angolo tra via Card. La Fontaine e via del Gonfalone:

  1. mi risulta che vi siano 3 ordinanze e 2 diffide del Sindaco Arena dopo il crollo, sono state
    rispettate?
  2. la sicurezza pubblica e privata è garantita? E se si chi lo ha accertato? E quando?
  3. è vero che i provvedimenti del Sindaco non sono stati ritirati?
  4. Perché i puntelli e le impalcature sono ancora lì? 5) perché non si procede in danno o alla
    denuncia ai sensi del 650 cp?
  5. nel caso in cui non si dovesse procedere per danno, quale è il motivo?

In attesa di una risposta in forma scritta entro i termini di legge”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui