Il 'ritardo' per attendere il rientro a Viterbo di un consigliere dell'opposizione

Palazzo dei Priori, previsto per il 12 luglio il primo consiglio dell’era Frontini

121

Non prima del 12 luglio.

La sindaca Chiara Frontini indica in tale giorno la data di convocazione del primo consiglio comunale.

Non la prossima settimana, come si ipotizzava precedentemente, perché “un consigliere dell’opposizione in quei giorni è fuori Viterbo e non potrebbe partecipare. Non mi sembra opportuno tenere la prima assise della nuova amministrazione senza la presenza di un consigliere”.

Martedì 12 luglio, dopo aver proceduto alla convalida degli eletti, ci sarà il giuramento della prima cittadina e la presentazione all’aula del programma di governo per i prossimi cinque anni.

Nell’incontro per il varo della giunta, la Frontini è stata sollecitata sugli endorsement ricevuti da Fratelli d’Italia e da Luisa Ciambella al ballottaggio e se il sostegno ricevuto si tradurrà in qualche ruolo.

“Hanno fatto una scelta coraggiosa di campo. E’ vero che il mio progetto era alternativo a quello del Pd ma avrebbero potuto lavarsene le mani. A loro va il mio grazie sincero e sentito e spero che il loro sostegno si concretizzi anche negli atti amministrativi. Però io devo rispettare il mandato dei cittadini di provare a cambiare la città”.

Quindi, quanto meno per ora, non sembrano previsti ruoli per chi non fa parte del Patto civico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui