Ecco i nuovi appuntamenti in calendario

Passeggiate di suoni, successo confermato

119
Gli Agricantus_Akoustikos

Tuscania – Dopo l’entusiasmante e atteso successo dell’ultimo fine settimana di ottobre, proseguono i lavori in vista del primo week end di novembre a Tuscania. Da sabato 6 a domenica 7 (il programma di venerdi 5 che prevedeva il concerto con repertorio di musica cubana di Sorah Rionda è stato annullato causa forza maggiore), l’originale proposta delle associazioni Tuscania d’Arte e Formedonda, continuerà a stupire il vasto pubblico di turisti e visitatori con un’iniziativa culturale che ha registrato il pieno fin dalla sua apertura. Se la partenza indica la buona riuscita della manifestazione, ci sarà da affrettarsi con le prenotazioni per il rush finale di Passeggiate di Suoni. Un’iniziativa creata ad hoc per il territorio di uno dei borghi più belli della Tuscia, fatta di visite guidate, itinerari sonori, performance estemporanee affiancate a forme consuete di spettacolo che avranno come “quartier generale” il meraviglioso Teatro Pocci, punto di ritrovo e stazione di partenza e arrivo per la maggior parte delle attività in programma. Le visite guidate saranno coadiuvate anche da esperienze enogastronomiche di prodotti e tradizioni locali legate alla terra e alla pastorizia, con esperte guide turistiche come Anna Rita Properzi e Giuseppe Tiberi (autore di una valevole guida turistica in corso di pubblicazione, che sarà il canovaccio di alcune delle visite e che racconta Tuscania in maniera molto originale con brani lirici ed evocativi), la tour leader Ione Kerr Ciccioli e l’archeologo Alessandro Tizi.

I protagonisti di ciascuna attività sono tutti esperti e professionisti di nota fama a livello non solo nazionale nel campo culturale e artistico, con curricula di livello da poter approfondire sulle pagine social e web dell’iniziativa. Il progetto proposto si lega alla perfezione al territorio tuscanese e all’ambiente, orientandosi ad una sua fruizione quanto mai sostenibile e condivisa, nel rispetto delle vigenti normative anti covid-19 (importante: green pass richiesto sia per entrare in teatro che per l’accesso alle necropoli). Proprio per inneggiare ad un rilancio culturale e turistico di una importante area della Tuscia, nel rispetto della natura e anzi, in simbiosi con essa e tutto l’habitat circostante, l’offerta culturale si fa sempre più a misura d’uomo e orientata ad un turismo diffuso. Gli artisti protagonisti di questa splendida iniziativa culturale sono molteplici e provenienti da ogni parte d’Italia oltre che dall’estero.

Tra i musicisti, in primis gli Agricantus, band siciliana ben nota e attiva dagli anni ’90, guidata dai fondatori Mario Rivera e Mario Crispi. Quest’ultimo, protagonista delle performances in qualità difiatista polistrumentista e compositore, è anche l’ideatore del progetto ambientato a Tuscania – oltre che il timoniere della associazione Formedonda -, che lega alle tradizioni e ai rituali del Sud Italia e del Mediterraneo la rievocazione, attraverso i suoni e la musica, dei caratteri dei territori, rappresentando la biodiversità sotto forma di campionario sonoro ed emozionale. Stefano Saletti&Band Ikona, band laziale, sabato 6, alle ore 21,30 si esibirà al Teatro Pocci con “Mediterraneo Ostinato” (musiche mediterranee cantate in sabir, la lingua dei porti), presentando proposte musicali che raccontano le strade del Mediterraneo, utilizzando la lingua del mare, dei marinai e pescatori, il Sabir, miscelandola a tradizioni arabe e suggestioni balcaniche. Il giorno seguente, domenica 7, alle ore 18,30 saliranno sul palco gli artisti di Au jardinde mon paire, di origine in parte sarda e in parte provenzale. Occasione unica per lasciarsi emozionare con le voci di Renat Sette e Celine Magrini, tra le più celebri della Provenza, tenute insieme dalle chitarre di Gianluca Dessì, in un repertorio esteso dalla Francia sud-orientale alla Sardegna, fatto di composizioni originali e dei trovatori risalenti all’XI e XII secolo, ballate, canti di lavoro e satirici.

Straordinario l’impegno delle due associazioni, che sta premiando con una lodevole riuscita e ottime affluenze, conducendo sempre meglio e più verso una cultura del turismo esperienziale che avvicini, sia i cittadini del luogo che i visitatori di passaggio, ad una zona ricca di risorse sotto molteplici punti di vista e tutta da scoprire. L’iniziativa delle due associazioni, ideatrici e organizzatrici, è stata resa realizzabile grazie al contributo del Governo Italiano, nel Ministero della Cultura e alla Fondazione CARIVIT Viterbo, con il patrocinio della Regione Lazio, del Comune di Tuscania e dell’ACMF Associazione Compositori Musica da Film. Tutti gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Pocci, da cui partiranno anche le escursioni musicali di ogni data in programma, tranne la domenica mattina in cui partiranno dalla Necropoli di Pian di Mola per poi concludersi all’Agriturismo Sensi dove verranno degustati prodotti locali di stagione (olio, formaggi e altro). È necessaria la prenotazioni inviando un messaggio whatsapp al Mob. +39.344.2933560 o mail a: prenotazioni@formedonda.com. Per approfondimenti e ulteriori informazioni più dettagliate visitare le pagine Facebook di Formedonda e Teatro Pocci-Tuscania d’Arte oltre al sito dedicato: www.passeggiatedisuoni.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui