Intervista al mondo giovanile

Paure, sogni e futuro: ce li racconta la giovane Erika Alberti!

Oggi abbiamo incontrato Erika Alberti, ragazza di 19 anni, lavoratrice e ancora studentessa che ci ha raccontato il suo punto di vista

268

Inizia una nuova avventura, un nuovo cammino nel conoscere la realtà giovanile più da vicino: le loro gioie,le loro paure e i loro sogni! Oggi abbiamo incontrato Erika Alberti, ragazza di 19 anni, lavoratrice e ancora studentessa che ci ha raccontato il suo punto di vista.

Erika buongiorno, grazie di esserti prestata per questa intervista. Vorremmo porti qualche domanda sul mondo giovanile. Possiamo?

“Buongiorno, certo che potete anzi grazie! Non è da tutti i giorni che una testata giornalistica come voi vuole ascoltare i giovani. Prego chiedete pure!”

Erika Alberti, 19 anni di Viterbo

Grazie ancora. Innanzitutto, chi è Erika e cosa fa nella vita?

“Erika è una semplice ragazza di quasi 19 anni, li compirò a dicembre, che ha vissuto tutta l’estate lavorando presso un ristorante sul lago di Bolsena come cameriera. Un luogo lavorativo dove mi sono trovata benissimo con la proprietà e il personale del locale. Quest’anno ho ripreso gli studi per finire il liceo e diplomarmi ma se riesco, oltre la scuola, vorrei trovare un altro lavoro per mantenermi e non dover gravare su mia madre”.

Dopo gli studi cosa vorresti fare?

“Vorrei intraprendere gli studi in scienze infermieristiche presso la Sapienza visto che da molti anni anche nella mia città esiste una sede distaccata da quella di Roma. Vorrei diventare infermiera per aiutare il prossimo”.

Cosa pensi di Viterbo? Come ti trovi?

“Viterbo è meravigliosa, una città storica, spesso scelta anche come location per alcuni film! Dispiace una cosa… per noi giovani non ci sono tante alternative. Spero in un cambiamento e che le amministrazioni inizino a tutelarci di più”.

Quali sono i sogni e gli hobby di Erika?

“Avere una famiglia numerosa, un lavoro stabile e perché no qualcuno al mio fianco che mi voglia bene per i miei pregi e i miei difetti. Mentre di hobby ne ho uno in particolare: il pugilato!”.

Prima di salutarti potresti dirci quali sono le tue…paure?

” La mia paura è la solitudine… il dover rimanere sola, o peggio, abbandonata! Una vera malattia che si diffonde nella mia generazione annoiata e senza più prospettive. Ma non manca la volontà di lottare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here