Pendolari sempre più ammassati però torna il bonus bici

355

“Fermi a Monte Antenne senza speranza…!”

“Vai sul sito e leggi “Servizio regolare”.
9.35 e 9.45 da Montebello spariti dai radar.
Improvvisamente alle 10.00 ne vedi sopraggiungere uno, peccato che non si fermi perché ne traina un altro, forse guasto.
Intanto qui ci si congela e il prossimo che si fermerà sarà pieno in spregio a tutte le regole di distanziamento richieste.”
“Treno guasto a Giustiniana. Deve essere spinto dal successivo. Servizio sospeso. Tutti sul 200. A spasso con il virus.”
Sono solo alcune delle testimonianze pubblicate sui social nel gruppo Comitato pendolari Roma Nord che però raccontano, ampiamente, i costanti disagi, le cancellazioni ed i ritardi che, tutti i giorni, i viaggiatori della Roma-Civitacastellana-Viterbo sono costretti a subire per raggiungere la Capitale.
In compenso però, a partire da giovedì 14 gennaio, buone notizie per coloro che hanno scelto la mobilità alternativa come rimedio ai mezzi pubblici.

Come anticipato dal ministro Sergio Costa, infatti, ecco pronta una nuova opportunità per chi è stato escluso dal click day del 3 novembre per poter chiedere il rimborso previsto per acquisti di bici e monopattini effettuati dal 4 maggio al 2 novembre 2020.

Per ricevere il rimborso basta aver conservato la fattura o lo scontrino ed essersi pre-registrato dal 9 al novembre al 9 dicembre nella piattaforma.
Complessivamente si parla di circa 206.083 persone che hanno inserito 118.675 prenotazioni per un importo pari a circa 35,6 milioni di euro.
L’operazione pratica prevede il caricamento dei dati nel portale https://www.buonomobilita.it/#/beneficiario/homePage e in caso di problemi ci si può rivolgere al servizio di assistenza.
I rimborsi saranno effettuati a partire dal 15 febbraio.
Peccato che raggiungere Roma da Civita Castellana in monopattino non sia così agevole…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui