Per Giosuè la vita è più bella al Centro Toc di Viterbo

222

Chi non ricorda gli occhioni espressivi di Giosuè, il bambino che, nel film “La vita è bella”, hanno commosso il mondo?
Nell’ opera cinematografica grandiosa di Roberto Benigni, ambientata durante la dittatura fascista, Guido Orefice, giovane ebreo trasferitosi nella campagna toscana, conosce una maestra elementare, Dora, e con lei costruisce una famiglia.

L’aggravarsi delle Leggi Razziali e i rastrellamenti nazisti portano l’uomo e la moglie a essere deportati in un campo di concentramento con il figlioletto Giosuè. Per proteggere il piccolo dagli orrori dello sterminio, Guido costruisce eroicamente un elaborato mondo di  fantasie.
Il film uscì il 20 dicembre 1997 e vinse il premio Oscar al miglior attore, Oscar alla migliore colonna sonora e altri premi.
Fu anche candidato all’Oscar come miglior film, al David di Donatello per il migliore musicista, alla Palma d’oro e altri.
Ebbene, quel bambino che interpretava Giosuè ora lavora a supporto nell’emergenza sanitaria come operatore del call center Covid; questa è la storia di Giorgio Cantarini che, a soli cinque anni, diventò famoso grazie a La vita è bella.

Ha affermato l’attore: “Per gli artisti è un momento difficile, bisogna arrangiarsi. E se ci si riesce dando anche una mano nella battaglia contro il Covid-19, è ancora meglio”.

Dopo diversi anni di esperienze nel mondo del cinema a livello internazionale e un diploma presso il Centro sperimentale di cinematografia a Roma, ora, in tempi di Covid-19,  Giorgio Canterini
sta affrontando il periodo di difficoltà generato dalla pandemia come molti altri lavoratori dello spettacolo.

Così l’attore, nato nel 1992, ha deciso di presentare domanda alla Protezione Civile insieme al fratello Lorenzo, cantante e chitarrista dei Dear Jack. Ora Giorgio Cantarini è dunque impegnato presso il Toc – Team operativo per il coronavirus di Viterbo, dove, insieme al fratello e ad altri colleghi, ha il compito di ricostruire la rete di contatti dei positivi al Covid-19 del viterbese.

La vita è bella, proprio perchè è varia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui