La truffa complessiva ammonta a poco meno di quindicimila euro

Percepivano illecitamente il reddito di cittadinanza, denunciate due donne

251

I carabinieri delle stazioni di Grotte di Castro e Capodimonte, unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Viterbo, in due distinte attività di controllo sviluppate a seguito di mirate note informative hanno scoperto e denunciato per truffa ed illecita percezione del reddito di cittadinanza due persone.

A Grotte di Castro, in particolare, una donna originaria di Roma e di fatto domiciliata a Roma, in modo fraudolento ha certificato la sua residenza nel Comune di Grotte di Castro percependo seimila euro di reddito, prontamente sospeso in seguito alla denuncia dei carabinieri.

A Capodimonte, invece, una donna di origini marocchine aveva presentato false attestazioni anagrafiche per ottenere il beneficio, che ammonta a 7.600 euro.

.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui