Inoltre due individui sono stati sanzionati per violazione alle norme anti-Covid

Percepivano indebitamente 8mila euro di reddito di cittadinanza

116
carabinieri

Serrati controlli da parte del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Rieti contro i furbetti del reddito di cittadinanza.

In due distinti controlli, sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura di Rieti, due soggetti in violazione dell’art. 7 comma 1 del D.L. 4/2019 (indebita percezione del reddito di cittadinanza).

Si tratta di un trentacinquenne di Antrodoco e di un trentasettenne cittadino rumeno domiciliato a Cittaducale, i quali all’atto della domanda all’INPS, si sono resi responsabili di false dichiarazioni, percependo indebitamente la somma complessiva di 8.000 Euro.

Continuano altresì incessantemente i controlli sulla normativa anti Covid. Sono stati sanzionati amministrativamente per la somma di 400 euro cadauna, due titolari di altrettante ditte commerciali, per violazione alle norme anti Covid-19.

Nello specifico, entrambe si sono rese responsabili di mancata adozione di misure di informazione di prevenzione al rischio epidemiologico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui