Perdono il telefono, ma alla fine sono denunciate per furto

Sia la giovane che l’amica che l’aveva accompagnata, alla fine sono state infatti denunciate per furto e possesso di stupefacenti.

150
Viale civitavecchia

“Mi sono persa il telefono”, esordisce così una ragazza davanti ai carabinieri. Un episodio come ne avvengono tanti ogni giorno nella caserma di via Antonio da Sangallo a Civitavecchia. Ben diverso è però l’epilogo. Sia la giovane che l’amica che l’aveva accompagnata, alla fine sono state infatti denunciate per furto e possesso ai fini di spaccio di stupefacenti.

E questa è la singolare storia che ha come protagoniste due ragazze di Civitavecchia di 20 e 21 anni e che è accaduta giovedì pomeriggio, quando le due amiche si presentano dai militari per denunciare la perdita del cellulare della più piccola. Con loro hanno alcune borse con tanto di cartellino attaccato, che insospettiscono i carabinieri. Mentre i colleghi trattengono le due, altri militari effettuano accertamenti e scoprono che proprio poco prima erano state rubate delle borse, da due donne, in un negozio del centro. A qual punto scatta la perquisizione personale e una ragazza viene trovata in possesso di 22 grammi di hashish, mentre altre borse rubate (5 in totale) vengono scovate a casa di entrambe. Per le giovani civitavecchiesi scatta cosi la denuncia alla Procura della Repubblica, mentre la refurtiva viene restituita al legittimo proprietario. Ma il lavoro dei carabinieri non finisce qui. I militari riescono a trovare anche il telefonino smarrito. Dove? Ironia della sorte era caduto proprio nel negozio dove era avvenuto il furto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui