Perle della Tuscia: i vicoli di Vitorchiano, un vero salto nel passato

E' difficile non rimanere affascinati dalla forma chiusa e compatta dei vicoli vitorchianesi: nelle viuzze pervase da pietra e torri, si viene a contatto con un'architettura medievale mantenuta intatta nel corso dei secoli

383

Sarebbe troppo scontato parlare della storia di Vitorchiano, facilmente rintracciabile, d’altro canto, in internet e su numerose opere scritte e in altri media. Ciò che piuttosto, molto brevemente, conviene segnalare, è la modalità con cui il tutto si sia mantenuto, e come ancora oggi i vitorchianesi del centro storico continuino a dedicarsi alla cura dell’aspetto esteriore delle loro abitazioni.

Facciamo, allora, una metafora: un edificio può anche avere solide fondamenta ed eleganti decorazioni, ma se chi vi abita è una persona priva di tatto, anche esso sarà destinato a marcire. Questo per far capire, come accade in molti altri luoghi neanche lontani dal paese qui trattato, quanto il contributo del popolo possa influire sulla bellezza di una città, e quanto quest’ultima, la bellezza, non sia perenne e intoccabile.

Allora è necessario, mentre si invitano i lettori a fare un giro per gli spettacolari vicoli di Vitorchiano in questa puntata della rubrica Le Perle della Tuscia molto diversa dalle altre, fare un applauso a tutti coloro che risiedono nel centro storico di Vitorchiano; senza prendere posizioni politiche o ideologiche, tuttavia, bisogna necessariamente complimentarsi anche con le varie amministrazioni comunali vitorchianesi che si sono susseguite negli anni, in grado di mantenere pulizia, decoro e stabilità in un centro storico davvero antico.

E allora non si può far altro che invitare chiunque a perdersi in quest’atmosfera medieval-rinascimentale, resa ancor più bella dalle composizioni floreali (e, non scontato e banale, anche dalla scelta dei lampioni: azzeccatissima perché in linea con il canone architettonico!) per osservare attentamente quanto le opere umane siano in grado di mantenersi nel tempo, così da permettere a chi le ispeziona, secoli dopo la loro creazione, un salto indietro nel passato che pochi altri luoghi in Italia si possono permettere in maniera tanto vivida.

Il “borgo sospeso” è anche più di questo, è Corviano, è il Moai, è la Valle delle Sculture e molto altro. Ma oggi vogliamo invitarvi semplicemente (e forse banalmente) a fare un viaggio nel tempo tra suoi vicoli.

Il resto può attendere.

Le foto scattate tra i vicoli © (CLICCA PER INGRANDIRE E SCORRI):

Come raggiungere il luogo:

3926024640

https://goo.gl/maps/7mfazRvLLQrAmste9

01030 Vitorchiano VT
Dal sito del Comune di Vitorchiano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui