Pettegolezzo fammi godere! La notizia che ha successo a Viterbo

Direttori di testate territoriali e non, cartacee o "telematiche", sono sempre alla ricerca di un elemento: la curiosità. Cosa stimola l'immaginario (e l'attenzione) del lettore??

617
pettegolezzo

sagginiMolti direttori di giornali sono ogni giorno alle prese con esperimenti e poi lettura di risultati sulle notizie pubblicate. Insomma il loro interesse è quello di capire cosa, o quale argomento, fa più presa sul pubblico. Questo vale per i direttori di grandi testate nazionali di carta stampata o di canali televisivi. Si è sempre alla ricerca delle notizie in grado di destare più curiosità, cercando di capire quali siano gli argomenti più seguiti.

Anche i direttori dei giornali locali hanno questi problemi, che però nel loro evolversi non seguono quasi mai la regola dei giornali nazionali. Il giornale di provincia segue altre ben diverse regole. Ben lo sanno i direttori di pagine locali e giornali sul web. Localmente, a Viterbo, spesso la curiosità vince sulla notizia. Mi spiego meglio.

Spesso quando arrestano qualcuno per droga, subito c’è una ricerca di dati, attraverso le iniziali, che possano in qualche modo aiutare il lettore a capire chi è che hanno arrestato. Il lettore di provincia vuole verificare se conosce quella persona, o qualche parente di quella persona. E quando, poi, al bar si affronta quell’argomento, c’è sempre qualcuno che può affermare con una certa sicumera: “lo sapevo che finiva in galera!”. Oppure: “Conosco il padre e la madre, poveretti!”. Se si tratta di una donna, i commenti possono essere più spinti, e comunque la curiosità la vince su tutto. I lettori vogliono sapere se dietro quelle iniziali, si nasconde il vicino di casa, o il condomino che disturba a tutte le ore. Insomma non è la notizia in sé che “fa notizia”, ma i risvolti che possono generare quella notizia, per alimentare il pettegolezzo. Ecco abbiamo trovato la parola giusta. A Viterbo le notizie per essere lette e condivise, devono avere la caratteristica di alimentare il pettegolezzo spiccio.

I lettori vogliono sapere se la sorella di quella santarellina appiccicata al muro, è quella che hanno acchiappato nella casa di appuntamenti. O anche se la moglie di quell’importante funzionario statale, aveva rapporti poco chiari di amicizia. Insomma le notizie che vanno di moda a Viterbo, hanno un sapore particolare, che si chiama: pettegolezzo di paese fammi godere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui