Vaccini, cambiano ancora le regole. Da agosto il Lazio conta di chiudere gli hub vaccinali e continuare la campagna presso i medici di famiglia

Pfizer, nel Lazio si cambia ancora: il richiamo torna a 21 giorni

258

Vaccini, nel Lazio cambiano di nuovo le regole. A partire dalle prenotazioni effettuate ieri (notte del 15 giugno) la data per il richiamo per il siero Pfizer-Biotench tornerà ad essere fissata dopo 21 giorni e non più 35, come si stava facendo da qualche settimana.

In base a questa nuova decisione è probabile che l’ultima fascia di età per la quale è stata aperta la prenotazione alla mezzanotte di sabato scorso (17-24 anni) riesca a completare il ciclo vaccinale prima dei cittadini più anziani.

Ricordiamo che le disposizioni che lasciavano trascorrere più giorni tra le due dosi avevano come obiettivo principale quello di eseguire quanti più vaccini possibile, coprendo almeno con la prima dose la maggior parte dei cittadini laziali in vista dei mesi estivi e dell’aumento di spostamenti e contatti.

A questa decisione avrebbe contribuito anche la quantità di dosi del farmaco Pfizer a disposizione al tempo, che adesso non mancano di certo, e che serviranno – in base alle ultime raccomandazioni dell’Aifa – anche ad effettuare i richiami per gli under 60 che hanno ricevuto Astrazeneca.

Intanto la Regione Lazio ha già annunciato di voler chiudere chiudere gli hub vaccinali nel mese di agosto, per poi far proseguire la campagna presso i medici di famiglia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui