Pinsa Romana chiude, attacco duro e “giustificato” al comune di Viterbo

198

Con enorme dispiacere apprendiamo la chiusura del locale “Pinsa Romana”, pizzeria situata a via della Cava 12.

Chiusura che dimostra come la pandemia abbia causato problemi a molti, tuttavia le colpe non sono da addossare solamente alle difficoltà economiche post-lockdown, ma anche al comune.

Il post contro il comune pubblicato da Pinsa Romana

Sulla pagina Facebook della pizzeria è presente infatti un post che spiega le cause che hanno portato a questa triste scelta: i titolari avevano infatti avanzato una richiesta di suolo pubblico accompagnata da tutta la documentazione richiesta, ricevendo risposta negativa.

Situazione che lascia più di qualche perplessità, dato che proprio il comune stesso aveva proposto questa soluzione (gratuita) per permettere la ripresa dei locali della città. Come si evince dal post della pizzeria alcuni degli spazi concessi sono poi stati riutilizzati per mettere vasi e fioriere.

La domanda sorge spontanea: è questo il modo di aiutare i cittadini?

La risposta è assolutamente no, negare degli spazi a delle attività in difficoltà non aiuta nessuno, anzi!

Quindi la speranza è che il comune si renda conto dello sbaglio e si muova al più presto per rimediare, evitando di ricadere in futuro nello stesso errore; anche perchè questi sbagli vengono pagati dai commercianti che si vedono costretti a chiudere le proprie attività.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui