Piscina comunale chiusa, Arena: “Sarebbe stato meglio effettuare maggiori verifiche prima del riaffidamento”

In sede di consiglio il sindaco Arena ha rassicurato a tutti i presenti: "I gestori sono pronti a riconsegnare la piscina al comune".

355
Piscina comunale Viterbo

La discussione sulla piscina comunale è ripresa ieri in sede di consiglio, con il sindaco Giovanni Arena che ha assicurato a tutti i presenti che “I gestori sono pronti a riconsegnarla al comune”.

L’impianto, da ieri chiuso con la scusa di “problemi tecnici” – come riporta la pagina Facebook ufficiale – deve ormai attendere l’arrivo dei nuovi gestori. Tuttavia, i tempi previsti per una vera risoluzione del caso sembrano cominciare già a dilatarsi.

Intanto, una riunione è prevista per la giornata di venerdì e in tale sede sindaco e amministrazione analizzeranno ogni possibile soluzione ma la buona notizia – forse l’unica – è che Maco-Larus ha confermato la sua volontà di non aprire alcun contenzioso.

Resta il dubbio sui quasi 200 mila euro che la società dovrebbe ancora versare nelle casse del Comune di Viterbo ma l’interesse generale è quello di non far adirare ulteriormente gli utenti che nella giornata di ieri hanno subito invaso di focosi commenti la pagina ufficiale della piscina, chiedendo rimborsi e delucidazioni.

Dopo questo ennesimo problema, la lezione sembra però essere stata appresa dal sindaco Arena che in consiglio ha dichiarato: “Forse, prima di riaffidare per altri dieci anni la concessione, sarebbe stato opportuno effettuare verifiche più attente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui