Piscina, la gestione provvisoria alla Fin si allunga di 6 mesi

Arena: "Rende un servizio alla città. Diversamente i costi a carico del Comune sarebbero molto più alti"

177
Piscina comunale Viterbo

Proroga per altri sei mesi alla Federazione nazionale nuoto per la gestione provvisoria, inizialmente prevista sino a fine 2019, della piscina comunale.

“Le procedure per predisporre il bando decennale sono già iniziate” assicura il sindaco Giovanni Arena.

“Dobbiamo partire dal principio – sottolinea – che se non ci fosse la Federazione italiana nuoto la gestione dell’impianto dovrebbe farla il Comune. E tutti i costi sarebbero a carico dell’amministrazione, compreso quello del personale, 35-40 lavoratori tra piscina e negozi. Quindi le spese da sostenere sarebbero molto più alte”.

Attualmente è Palazzo dei Priori a provvedere al pagamento delle utenze della struttura natatoria.

Qualcuno durante una seduta consiliare aveva fatto notare che, una proroga della gestione provvisoria, avrebbe potuto comportare un esborso per il Comune di circa 40mila euro mensili.

“Allora chiudiamo la piscina! – sbotta Arena – Ribadisco, se la gestione fosse in capo al Comune dovremmo sostenere anche i costi dei dipendenti che invece sono stipendiati dalla Fin. Inoltre avevamo messo a disposizione una cifra che la Federazione ha utilizzato solo in parte per interventi di manutenzione ordinaria”.

“Sicuramente la Fin – rimarca – in questo momento ci fornisce un servizio. Anche perché, non rientrando nei suoi compiti istituzionali, successivamente non prenderà parte alla gara d’appalto decennale”.

L’iter per esperire il bando dovrebbe concludersi in primavera, tra febbraio-marzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui