Play-off Serie C, si parte il 1° maggio. Ci sarà la Viterbese?

220
Viterbese Catania

Si inizia il 1° maggio, si conclude il 7 giugno. La Lega Pro ha diramato il calendario ufficiale dei play-off di Serie C per la stagione 2019/2020. Le prime dieci dei tre gironi, e la squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C, allora, si giocheranno la possibilità di accedere in B a partire dal primo giorno di maggio. Il secondo turno, invece, è previsto per il 5 maggio, mentre la fase nazionale prevede gare di andata e ritorno che verranno disputate il 10 e 13 maggio per il primo turno e il 17 e il 20 maggio per il secondo. Le quattro squadre ancora in corsa, a questo punto, accederanno alle semifinali, previste per il 24 maggio (andata) e il 28 maggio (ritorno). Infine, il 2 e il 7 giugno ci saranno le finali di andata e ritorno, le quali decreteranno la squadra che andrà in Serie B insieme alle vincitrici dei tre gironi.

Viterbese CataniaLa domanda principale, tuttavia, resta una sola. Ci sarà la Viterbese? Riusciranno i gialloblù a raggiungere i play-off? La risposta non è sicuramente semplice. La classifica, al momento, direbbe di sì. La Viterbese, infatti, si trova al nono posto a quota 35 punti, ma solo con una lunghezza di vantaggio rispetto all’undicesima. Raggiunta una salvezza ormai quasi tranquilla, i leoni hanno ora fissato l’obiettivo sui play-off, ma la bagarre è molto dura. Analizzando la classifica, infatti, si può notare con facilità quante squadre siano in lotta per i primi dieci posti e, soprattutto, quanti pochi punti le dividono. Dal Catania, settimo, all’Avellino, quindicesimo, sono raggruppate nove squadre in sei punti. Ciò significa che la lotta per giocare anche a maggio è furibonda e piena di scogli.

Bari-Viterbese 1-3

L’impressione, però, è che questa Viterbese possa farcela. La parola chiave è continuità. Questa manca ai gialloblù per riuscire a creare un distacco più importante dalle inseguitrici. L’inizio 2020, per il club di Via della Palazzina, è coinciso sicuramente con un momento positivo in termini di risultati e prestazioni, ma sono ancora troppi gli alti e bassi. Migliorare questo aspetto non è semplice, considerando l’età media molto bassa della squadra, ma piazzare due o tre vittorie in fila aiuterebbe moltissimo. Compito non semplice, ovviamente, anche per la presenza di avversari forti e altrettanto motivati.

Il presidente Marco Arturo Romano e l’allenatore Antonio Calabro sono persone che condividono l’ambizione come scuola di pensiero. Il loro obiettivo, per la fine della stagione, sarà quello di lavorare al massimo per portare questa squadra nella Seconda Fase del campionato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui