Politica, impegno sociale e beneficenza alla cena di auguri della Lega

1267

Circa 200 persone e sembrava di stare in famiglia, ieri sera, 22 dicembre, alla serata conviviale per lo scambio di auguri per le imminenti festività natalizie, organizzata dalla Lega della Tuscia. Tutti si conoscono, collaborano, discutono e mettono idee, in un’ottica di condivisione e collaborazione, proprio come in una famiglia. Sono giunti rappresentanti da Tarquinia, da Orte, da Bagnoregio, da Montefiascone e da tutti gli altri Comuni della Tuscia.

Del resto, un partito politico è un’associazione tra persone accomunate da una medesima visione, identità, linea o finalità di interesse pubblico e ritrovarsi insieme è rinnovare il senso di appartenenza e condivisione che lega gli uni agli altri.

Il “capofamiglia”, il senatore Umberto Fusco, la sua discreta ed elegante consorte e le sue splendide figlie hanno accolto calorosamente tutti gli invitati, gli amministratori, i coordinatori, gli iscritti al partito e i simpatizzanti. Un clima giocoso e allegro ha caratterizzato la cena che si è svolta al ristorante Acquarossa di Viterbo ed è stata animata da zampognari, musicisti, cantanti e dal bravissimo cabarettista Lino Barbieri.

Durante la riunione conviviale, ha riscosso successo la pesca di beneficenza, organizzata dalle donne della Lega, capitanate dall’attivissima Rosa Maria Purchiaroni, a favore dell’associazione Il Volo di San Lorenzo, che si occupa di bambini diversamente abili, per garantire loro spazi sicuri e protetti dove svolgere tutte le attività. Sono stati raccolti oltre 500 euro.

Il senatore Umberto Fusco ha portato i saluti e gli auguri di Matteo Salvini, sempre sotto attacco. “Non possiamo lasciarlo solo! – dice il senatore- Noi siamo con lui. Il 2020 sarà l’anno della libertà. Sono stati raggiunti i numeri per il referendum contro il Mes. La Tuscia ha circa 320 mila abitanti e tante problematiche da affrontare, ma la Lega è pronta ad impegnarsi a risolverle.” La Lega è politica, ma anche impegno sociale e beneficenza. Un bel brindisi, il taglio della tradizionale torta e poi…via! Tutti a ballare con Umberto Fusco.

È stato un anno bello, il 2019 per la Lega e per il Senatore, ma anche impegnativo, nel quale non sono mancate difficoltà. Ma è proprio nel coraggio, nella forza e nella caparbietà che si mettono nell’affrontarle e nel risolverle che viene fuori il carattere di una persona e di un partito politico che non molla mai. Del resto, il senatore ha creduto nelle sue possibilità e nel gruppo politico da sempre, da quando ne fu il fondatore nella Tuscia e i numeri degli iscritti non erano alti.

In questa serata conviviale la Lega ha dimostrato, qualora ce ne fosse bisogno, che politica, impegno civile e sociale, allegria, solidarietà e beneficenza possono coesistere in un unico partito, forte e sempre in crescita a Viterbo e nella Tuscia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui