Porti abruzzesi con Civitavecchia, c’è l’ok del ministro Toninelli

Via libera all’annessione dei porti di Ortona e Pescara all’Autorità di sistema portuale di Civitavecchia.

366
figli delle stelle

Via libera all’annessione dei porti di Ortona e Pescara all’Autorità di sistema portuale di Civitavecchia. A darlo è stato nei giorni scorsi il ministro ai Trasporti ed alle Infrastrutture Danilo Toninelli che ha rimesso in moto l’iter per l’intesa Abruzzo Lazio per il passaggio dei porti abruzzesi da Ancona a Molo Vespucci. La notizia ufficiale è stata data proprio dalla segreteria tecnica di Toninelli che ha risolto il disguido che aveva impedito il ritrovamento della documentazione inviata dalla Regione Abruzzo, che non risultava protocollata.
Una notizia accolta con soddisfazione dal sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino convinto fautore della necessità di questa annessione e che nella scorse settimane era stato più volte al Mit insieme agli esperti di logistica abruzzesi Nino Nervegna ed Euclide Di Pretoro per sollecitare un intervento di Toninelli.
“ Spero che a questo punto – commenta Cozzolino – non ci siano tentennamenti su un’operazione assolutamente opportuna e vincente non solo per Ortona, Civitavecchia, il Lazio o l’Abruzzo, ma per tutto il Paese. Un’operazione che, come più volte negli ultimi mesi ho avuto modo di ribadire, avrà importanti ricadute – conclude Cozzolino – anche a livello europeo e che sarà in grado di mettere Civitavecchia al centro di un corridoio logistico in grado di portare sviluppo e occupazione”.
Il passaggio dei porti di Ortona e Pescara con Civitavecchia infatti è solo la soluzione più coerente con la Zes adriatica e la Zls tirrenica e faciliterà il riconoscimento, da parte della Commissione Europea, di un corridoio Barcellona-Civitavecchia-Ortona-Pescara-Ploce tra le reti transeuropee dei trasporti, con l’accesso ad ingenti finanziamenti europei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui