Il folle referendum dei grillini sul governo Draghi

Povera Italia, appesa al voto dei pentastellati i cui dirigenti non sanno decidere!

281

Se non fosse tragico – la negazione più piena della democrazia parlamentare – potremmo definirlo comico.

Il direttore Giovanni Masotti

I destini dell’ Italia affidati ad alcune decine di migliaia di iscritti grillini alla Piattaforma Rousseau. La nascita del governo Draghi nelle mani del web, perché i dirigenti dei Cinque Stelle – a partire dall’ ineffabile Beppe Grillo – sono incapaci e timorosi di prendere da soli una decisione e allora si coprono dietro la volontà dei militanti, spaccati e dubbiosi come coloro che dovrebbero rappresentarli in Parlamento. I pentastellati sono divisi sull’ ex-presidente della BCE e dunque passano la palla a quel simulacro inaffidabile che è la piattaforma Rousseau. E l’ Italia aspetta col naso all’ insu’ il si o il no di questi signori dalle idee confuse e bizzarramente plebiscitarie, che andrebbero presi a calci nel sedere. Siamo certi che Mario Draghi abbia già capito con che razza di gente dovrà probabilmente convivere e governare. Roba da brividi, da salto mortale in un cerchio di fuoco. Eh sì. I Cinque Stelle non si smentiscono mai. Inesorabili portatori di confusione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui