Preparate i salvadanai!! C’è chi restituisce allo Stato delle somme in centesimi

Il Sindaco di un piccolo paese in provincia di Brescia, Malegno, situato nell'Alta Vallecamonica, deve restituire allo Stato il cinque per mille che i duemila abitanti della ridente località hanno devoluto al municipio nel 2014

219

Avete presente zio Paperone che si tuffa nel suo deposito pieno di monete d’oro?
Quante monetine, belle, lucide, sonanti a formare “fantastilioni” e “fantastiliardi”!

Ebbene, c’è chi ha raccolto tante piccole monete come lui, non per farci il bagno, ma per darle allo Stato.

Il Sindaco di un piccolo paese in provincia di Brescia, Malegno, situato nell’Alta Vallecamonica, deve restituire allo Stato il cinque per mille che i duemila abitanti della ridente località hanno devoluto al municipio nel 2014. Si tratta non dei fantastiliardi di zio Paperone, ma di cifra poco superiore ai mille euro.

Avete idea di quante monetine da un centesimo ci vogliono per fare 1000 euro?
Paolo Erba, primo cittadino, sicuramente sì; ha deciso infatti di restituire la somma in modo bizzarro: 168 chili di monetine da un centesimo, raccolti in sei sacchi. Una protesta pacifica e simpatica. L’Amministrazione comunale di Malegno non aveva rendicontato in tempo la somma del cinque per mille, ma lo aveva fatto con venti giorni di ritardo. Per questo motivo, il Ministero ha chiesto al Comune di restituire la somma.

Bene, raccogliendo le monetine, tutte da 1 centesimo, il Sindaco ha preparato i soldi da restituire al Ministero.
Chissà se altri Sindaci o i comuni cittadini faranno altrettanto quando verrà chiesto loro di consegnare delle somme, per motivi che non condividono?
Prepariamo i salvadanai e iniziamo dunque a raccogliere i centesimi… potranno servire magari a pagare la prossima tassa che non approviamo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here