Presentato il candidato sindaco di Lega e Forza Italia di Civita Castellana Matteo Massaini. Porte aperte a Fratelli d’Italia

310

Civita Castellana- “Un investimento sui giovani capaci, che hanno voglia di fare”. Così il senatore Umberto Fusco ha presentato oggi, sabato 8 agosto 2020, alle ore 12:00, presso il ristorante La Corte 23, a Civita Castellana, il candidato sindaco di Lega e Forza Italia per le prossime elezioni amministrative al comune di Civita Castellana, Matteo Massaini, con il coordinatore provinciale di Forza Italia Alessandro Romoli e con Claudio Parroccini, coordinatore locale di Forza Italia.

Oltre al senatore della Lega, Umberto Fusco, al coordinatore provinciale di Forza Italia, Alessandro Romoli e a Claudio Parroccini, erano presenti, fra gli altri, il vice sindaco di Viterbo Enrico Maria Contardo, il presidente del consiglio comunale viterbese Stefano Evangelista ed il consigliere Gianmaria Santucci.

Il sen. Umberto Fusco ha ricordato l’importanza, anche di carattere industriale, di Civita Castellana, che rappresenta un polo di eccellenza per la ceramica ma anche per le attività di artigianato e che potrà essere maggiormente competitiva a livello europeo e mondiale, grazie anche ai contributi europei . La Lega e Forza Italia sono pronte ad ascoltare e soddisfare, per quanto possibile, le richieste che il territorio merita.

Questa è una campagna elettorale anomala, che si sta svolgendo nel caldo, alla vigilia di Ferragosto, nella convinzione di quanto sia importante suggellare un accordo
fra Forza Italia e la Lega per sostenere, con estrema convinzione, Matteo Masseini come candidato Sindaco, che dovrà guidare un Comune così importante dal punto di vista delle attività produttive.
Il coordinatore di Forza Italia Romoli parla del percorso comune e del dialogo positivo avuto con la Lega, per stilare un programma adeguato a Civita Castellana.

Il candidato Sindaco sottolinea l’importanza di un rilancio di Civita, con una visione giovane della politica. Il candidato Sindaco dice che sarebbe lusingato di avere, in futuro, Claudio Parroccini come suo vice, per portare avanti un percorso di rinascita che il territorio di Civita merita.

È importante guardare al futuro con un centrodestra unitario, convinti che a Civita Castellana esso possa rappresentare il futuro, fondato sulla promozione territoriale, con onestà e spirito di sacrificio e determinazione.

Fusco rivolge poi un pensiero ad Alberto Sacchi, che ci ha lasciato e invita i presenti a dedicargli un applauso.

Il Senatore ricorda anche il valore che avranno le donne nella politica in generale e in quella di Civita Castellana in particolare.

Alla domanda sulla possibilità di aprire la coalizione a Forza Italia, il sen. FUSCO risponde che non ha nulla contro Fratelli d’Italia e che la porta della Lega dice è aperta al dialogo e al confronto con un grande partito. Così si rivaluta la politica, con il dialogo. La città ha bisogno di un supporto politico per risolvere i problemi. C’è da costruire un nuovo tessuto politico. Anche Forza Italia pensa che vada rispettato il sentimento locale e che ciò che quello espresso da Fusco sia un pensiero di grande ragionevolezza “A sposarsi bisogna essere in due”- ribadisce Romoli e pertanto si aspetta un segnale da Fratelli d’Italia.

Alessandro Romoli e Umberto Fusco, esprimono quindi pensieri comuni a sostegno di Massaini: “Lui è l’uomo che ci è stato indicato dai nostri rappresentanti sul territorio e non siamo soliti imporre scelte dall’alto” spiegano ai presenti, sottolineando:

“Quello che è successo è che ci siamo trovati a confrontare due candidature e Forza Italia ha preferito quella del nostro Massaini. Io spero che anche FdI voglia comunque stare con noi per portare avanti il progetto del centrodestra unito”.

Romoli ribadisce: “Dal coordinatore locale Parroccini abbiamo ricevuto una preferenza per Massaini e noi l’abbiamo rispettata . Forza Italia a Civita Castellana l’anno scorso stava in opposizione e quest’anno ha rinunciato a presentare la sua legittima candidatura per rimanere nel centrodestra unito e metterci al servizio di Massaini. Per questo ribadisco anch’io che siamo ancora aperti ad accordi con Fratelli d’Italia”.

Per quanto concerne gli equilibri della coalizione a livello provinciale, Fusco e Romoli all’unisono assicurano che non ci sono collegamenti tra gli avvenimenti di Civita Castellana e quelli di altri comuni.

Si parla poi d’ambiente, la cui tutela sarà definita con una linea comune.

Per quanto riguarda il programma, il candidato sindaco annuncia che la sua squadra è al lavoro per definire gli ultimi dettagli.

Tutti sono concordi nel ricordare che bisogna ascoltare i territori. Ogni Comune ha la propria individualità come territorio. Si spera di risolvere la situazione con Fratelli d’Italia, ma, qualora non ci si riuscisse, la politica deve far vivere bene i cittadini, i territori, in unità e ascolto.

La gente ha bisogno di serenità, specialmente in questo periodo critico con la pandemia che sta mietendo vittime nel mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui