Riceviamo e pubblichiamo

Procaccini (Fdi): “Prodotti italiani sicurissimi, la UE vigili su regolare circolazione merci”

149
L'eurodeputato di Fratelli D'Italia, Nicola Procaccini

“I prodotti alimentari italiani sono controllati e sicurissimi. La Commissione Europea deve vigilare affinché, in questa decisiva fase della ripresa degli scambi commerciali, non sia violato il principio di libera circolazione delle merci, soprattutto in relazione alla richiesta di bollino “virus free” per i prodotti italiani. In caso contrario dovrà essere avviata la procedura di infrazione ove si ritenga che uno Stato membro non rispetti i propri obblighi giuridici”.

Lo afferma il parlamentare europeo di FDI, Nicola Procaccini, commentando la risposta ad una interrogazione presentata dallo stesso Procaccini alla Commissione UE, in cui il Commissario per il mercato interno, Thierry Breton, afferma tra l’altro che è essenziale che il mercato interno dell’UE rimanga operativo, in modo da rispondere coerentemente e con spirito di solidarietà alle esigenze dei cittadini in tutta l’UE.

“Una limitazione alla circolazione dei prodotti italiani in ambito UE rappresenterebbe oggi un colpo insostenibile per la nostra disastrata economia, e sarebbe oltremodo una misura ingiustificata e inaccettabile. Ma in queste settimane di lockdown sono stati diversi gli ostacoli posti da vari Paesi alla circolazione delle nostre merci. Negli orientamenti adottati dalla Commissione per la gestione delle frontiere durante l’emergenza sanitaria, è specificato che non si dovrebbero imporre ulteriori certificazioni per i beni che circolano legalmente nel mercato unico dell’UE, né per i prodotti agroalimentari dell’UE importati dai partner commerciali. Secondo quanto indicato dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare, non vi è nessuna indicazione che i prodotti alimentari siano fonte o di contagio da Covid-19,. La UE ha il dovere di vigilare a tutela degli Stati membri e saremo attenti affinché le aziende e la libera circolazione dei prodotti italiani siano garantiti”.

Nicola Procaccini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui