Provincia, in consiglio si discute di riqualificazione scolastica, variazioni di bilancio e linee programmatiche

163
palazzo provincia viterbo
Il Palazzo della Provincia di Viterbo

Si è svolto nella mattina di ieri il Consiglio Provinciale della Provincia di Viterbo. Molti i temi affrontati dall’assemblea. Dalle comunicazioni sugli ultimi progetti avviati, alle variazioni di bilancio grazie a un minuzioso lavoro di recupero delle risorse. Dall’intervento da un milione di euro in riqualificazione scolastica presso l’Itis di Viterbo, alla presentazione delle linee politico programmatiche dell’amministrazione.

 

Il Presidente Alessandro Romoli ha aperto la riunione aggiornando il Consiglio sul progetto di recupero e valorizzazione della Riserva naturale Valle dell’Arcionello già avviato dall’ente. Proprio il 24 marzo, nella Sala Consiliare si è infatti svolto un incontro che ha visto la partecipazione di associazioni, comitati e privati. In quell’occasione è stato istituito un tavolo tecnico permanente per una gestione collegiale, Provincia e cittadini, della riserva naturale.

 

Altro aggiornamento ha riguardato l’approvazione all’unanimità da parte dei sindaci dell’Area Interna Alta Tuscia di un piano di investimenti da 5,3 milioni di euro per strade, infrastrutture e servizi. A questi interventi se ne aggiungeranno poi altri nell’Area Interna già previsti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. “È stato un grande lavoro corale che ci ha permesso in una sola settimana di pianificare e vagliare una serie di interventi da oltre 5 milioni – ha commentato il Presidente Romoli –. Abbiamo tenuto conto di molti aspetti, tra cui l’importanza e lo stato delle strade, la sicurezza nella viabilità e la popolazione dei vari comuni”.

Per quanto riguarda invece le variazioni di bilancio, il vice Presidente Pietro Nocchi ha spiegato che la Provincia ha ottenuto un’entrata da 66mila euro dal Tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali (Tefa). “Ci sono ingenti somme di denaro che stiamo cercando di recuperare grazie al supporto dei nostri uffici – ha affermato il vice Presidente Nocchi – Si tratta di un’operazione importante, perché queste maggiori entrate ci permetteranno di ridurre il fondo crediti di dubbia esigibilità”.

Durante il consiglio è stato poi esposto un interessante progetto di riqualificazione urbana che vede la collaborazione tra la Provincia e il Comune di Viterbo e che permetterà di intervenire presso l’Istituto Tecnico Tecnologico Leonardo da Vinci di Viterbo con un progetto di riqualificazione scolastica da un milione di euro.

In conclusione del Consiglio, il Presidente Romoli ha esposto le linee politico programmatiche dell’amministrazione. “Abbiamo ingenti risorse economiche da investire per l’ammodernamento delle scuole che vanno appaltate entro la fine dell’anno – ha spiegato – Proseguiremo poi a potenziare il settore ambiente, così da continuare a valorizzare le nostre aree protette, approvare un nuovo piano rifiuti e dare risposte puntuali alle necessità delle attività produttive”.

Il Presidente Romoli ha poi ricordato che la Provincia ha già avviato i lavori per l’istituzione di una cabina di regia che si occuperà di attuare i progetti finanziati con i fondi del Pnrr.

“Tutti gli interventi sono protesi a concretizzare ulteriormente l’idea della Provincia come casa dei Comuni – ha concluso Romoli -. Questo significa che ogni municipio, indipendentemente dalle proprie inclinazioni politiche, può trovare nella Provincia un punto riferimento valido dove affrontare problemi e necessità. L’obiettivo finale è la crescita corale del nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui