Psikè onlus, l’associazione che dà voce al disagio psichico

Dal 2009 l'associazione si impegna a creare le condizioni per un migliore sostegno, cura e tutela della malattia mentale.

797

Psikè onlus nasce nel Comune di Acquapendente nel 2009 come associazione attiva a creare le condizioni per un migliore sostegno, cura e tutela della malattia mentale. Abbiamo incontrato Valeria Fratangeli, psicologa e psicoterapeuta, per conoscere più da vicino questa realtà.

“Ci proponiamo – racconta – di sostenere il disagio psichico, attraverso le attività del Centro Diurno San Giuseppe, tramite percorsi individuali e di gruppo. Vogliamo porre l’accento sulle problematiche psicologiche e sociali del territorio, anche attraverso attività di sensibilizzazione. La nostra grande sfida è essere presenti e attivi per le persone e le loro famiglie nonostante le difficoltà che ogni giorno incontriamo come operatori del terzo settore”.

La chiusura dei manicomi, come è noto, ha portato la nascita nel territorio di un sistema integrato socio-sanitario. Ad Acquapendente è stato aperto un Centro Diurno intercomunale per rispondere ai bisogni del territorio e dei comuni limitrofi di San Lorenzo Nuovo, Comune di Grotte di Castro, Comune di Latera, Comune di Onano, Comune di Proceno.

“La cultura è alla base di ogni situazione – afferma Fratangeli – e abbattere i pregiudizi è fondamentale per interrompere il corto circuito provocato dalla malattia, perché sentirsi parte di una comunità è di per sé terapeutico”.

Psikè onlus favorisce il miglioramento della qualità della vita e la creazione di un sapere diffuso nella società civile, incoraggiando la progressiva autonomia della persona con disagio ed il suo graduale reinserimento nella società. Si prende cura degli aspetti legati alla relazione, alla risocializzazione, alla lotta contro lo stigma.

“Il nostro obiettivo è migliorare le competenze personali attraverso il potenziamento delle abilità socio-relazionali – afferma – anche attraverso attività di tipo ricreative, socio-culturali e di solidarietà sociale. Il teatro, ad esempio, aiuta a stare meglio, dà un ruolo e offre occasioni di socialità. Per queste attività, che svolgiamo ormai da dodici anni, ci siamo spesso avvalsi della collaborazione con compagnie teatrali locali, Gli sfacciati e Retropalco, e con l’associazione Te.Bo. che gestisce il Teatro Boni del comune di Acquapendente, presso cui abbiamo presentato diversi spettacoli”.

Sono tante le realtà, cooperative e associazioni di operatori del settore, pazienti, familiari e volontari che si impegnano con Psikè onlus, tutti insieme per un unico obiettivo: il paziente deve diventare soggetto della cura, deve “agirla” e non subirla.

Per tutte le informazioni https://www.facebook.com/centrodiurnosangiuseppe/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui