Secondo la classifica annuale stilata dal Sole 24 Ore la Tuscia passa dal 58esimo al 78esimo posto

Qualità della vita, in un anno Viterbo perde venti posizioni

155

Qualità della vita, la provincia di Viterbo in dodici mesi ha perso ben venti posizioni.

E’ quanto emerge dai dati della classifica stilata dal Sole 24 Ore che considera la situazione di 107 province italiane attraverso 90 indicatori suddivisi in sei sotto-gruppi: ricchezza e consumi, affari e lavoro, ambiente e servizi, demografia e salute, giustizia e sicurezza, cultura e tempo libero.

Rispetto all’anno precedente, la Tuscia scivola dal 58esimo al 78esimo posto in Italia. Stessa sorte per altre città del Lazio, con Rieti che occupa la 75esima posizione e Frosinone e Latina che si posizionano rispettivamente 82esima e 83esima, sul fondo della classifica.

Va decisamente meglio per Roma, che quest’anno è in tredicesima posizione e sale di 19 gradini.

Sul podio ci sono invece Trieste (+4 posizioni), Milano (+10) e Trento (=); a seguire, nella top ten, troviamo Aosta, Bolzano, Bologna, Pordenone, Pordenone, Verona, Udine e Treviso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui