Quando Zingaretti brindava alla faccia del virus

Era il 27 febbraio 2020: solo pochi giorni dopo gli è stato diagnosticato il Covid19

202

Un tuffo nel passato che sa di barzelletta poco divertente: ancora oggi è visibile il post di facebook pubblicato dal “gatto nero” Zingaretti il 27 febbraio 2020; in questo il presidente della Regione Lazio, certamente non eccelso nel comprendere le situazioni (e molte altre cose), si esibiva in una super-brindata con altre persone mettendo a repentaglio la sua vita e quella degli altri, mentre i primi morti venivano conteggiati.

Più precisamente, quanto detto era “Parola d’ordine: normalità! Un aperitivo a Milano, ho raccolto l’appello lanciato dal sindaco Sala e dal Pd Milano. Non perdiamo le nostre abitudini, non possiamo fermare Milano e l’Italia. La nostra economia è più forte della paura: usciamo a bere un aperitivo, un caffè o per mangiare una pizza.Coraggio, reagiamo e uniti ce la faremo!”

Un’incoerenza e non attinenza alla realtà che difficilmente sarebbe potuta essere ingenua opera di qualcun altro: solo Nicola Zingaretti, con gli ospedali che iniziavano a collassare, poteva esibirsi in una tale pagliacciata.

Poco più di una settimana dopo, tuttavia, il Covid19 lo ha colpito: e chissà che il genio del Pd non lo abbia preso proprio durante le sue bevute anti-conformiste.

Il post

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui