Quattro chiacchiere con Matteo Antonucci, allenatore dell’astro nascente del volley viterbese Umberto Caporossi

Umberto Caporossi, classe 2006, è una dei giovanissimi talenti che costellano il panorama sportivo locale e nazionale. Vediamo cosa ha da dire al riguardo Matteo Antonucci, allenatore del nuovo astro nascente del volley viterbese

1351
Umberto Caporossi

Convocato per stage nazionale degli allievi che dal 12 al 15 settembre si terrà presso il centro di preparazione olimpica di Acqua Acetosa, Umberto Caporossi, classe 2006, è una dei giovanissimi talenti che costellano il panorama sportivo locale e nazionale.

Per Volley Life, la società di appartenenza del giovane Caporossi, è una grandissima soddisfazione, dimostrazione del buon lavoro svolto, da anni, con il settore giovanile.

Abbiamo allora deciso di fare una breve chiacchierata con Matteo Antonucci, allenatore della squadra che ha prodotto una potenziale piccola stella futura del volley nazionale.

 

Buon pomeriggio signor Antonucci. In breve, ci parli del ragazzo. Qual’è il carattere, e le caratteristiche, che si celano dietro al suo talento?

Umberto è un ragazzo estremamente talentuoso, con ottime doti fisiche e, soprattutto, buone capacità tecniche per un ragazzo che gioca da relativamente poco, testimonianza della sua predisposizione naturale per questo sport. E’ ragazzo estremamente sereno e con il potenziale per poterci provare. La strada è lunga e questo è solo il primo passo.

Quale futuro si prospetta per lui?

Le variabili sono tante ed’è ancora molto piccolo, ma se il suo percorso sarà ottimale ha sicuramente tutte le potenzialità e le carte in regola per poterci provare.

Potrebbe essere il primo di tanti altri giovani Viterbesi pronti a raggiugnere i piani alti del volley nazionale?

Negli anni la Volley Life Viterbo ha sempre avuto molti atleti che hanno partecipato a centri di qualificazione territoriale e regionale. Caporossi è il quinto atleta che acede a tali centri, quindi questo è testimonianza dell’assoluto impegno che la società mette nel volley giovanile. La prima squadra, che milita in Serie c, è espressione completa del nostro vivaio, una squadra giovane e forte.

La pallavolo, in Italia, sembra essere sempre, ingiustamente, uno sport di “minoranza” ma, nel Viterbese, negli ultimi anni è in forte crescita. Cosa pensa a riguardo?

Da qualche anno Volley Life è una società che lavora fortissimo. Nell’ambiente viterbese abbiamo anche una squadra di Serie A e la pallavolo sta diventando uno sport sempre più conosciuto e praticato. E’ ancora uno sport minore in quanto le realtà imprenditoriali è ancora difficile sostengano la pallavolo. Ci auguriamo, per il futuro, un maggior rapporto con il territorio e maggior sinergie con il mondo imprenditoriale e, soprattutto, una sempre crescente quantità di ragazzi che scelgano la pallavolo come sport e passione.

 

I corsi di pallavolo della Volley Life, tenuti presso il Palavolley di via Gran Sasso (zona Murialdo) sono già iniziati! Tutte le info sono reperibili su social network e sul sito della società.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui