Quelle strane chat tra Palamara e Zingaretti, il Pd ora trema

671

Oggi il quotidiano La Verità di Maurizio Belpietro (il giornale più attento allo scandalo Palamara) ha pubblicato il contenuto delle chat tra Luca Palamara e Nicola Zingaretti.

Un anno e due mesi di messaggi tra il magistrato e il segretario del Pd, interrotti proprio nel giorno in cui l’inchiesta di Perugia è finita sui giornali, ovvero a maggio dell’anno scorso.

Prima dell’interruzione, si legge un po’ di tutto: gli auguri della toga a Zinga per la vittoria alle regionali, la nomina (a titolo gratuito) di Palamara nel consiglio scientifico di un istituto di studi giuridici della Regione ma soprattutto molti, moltissimi incontri tra i due in bar e ristoranti.

Di cosa parlavano Palamara e Zingaretti? Nella chat anche articoli di giornali e documenti in formato digitale girati dal presidente della Regione Lazio al magistrato, chissà cosa contenevano quei file. Forse l’anello mancante nei rapporti tra magistratura e politica che a Perugia stanno cercando da più di un anno?

Quelle chat potrebbero essere un vaso di Pandora esattamente come potrebbero rivelarsi un clamoroso buco nell’acqua, certo è che la vicinanza di Palamara al segretario dem pare essere una vicinanza piuttosto “calorosa” a giudicare dal tono dei messaggi… Anche il politico sembra usare toni di amicizia con il suo interlocutore, è indubbio dire che bastino questi particolari per gettare ombre e sospetti, poi ovviamente starà alla magistratura accertare tutte le possibili ipotesi.

Nel frattempo, mentre la giustizia fa il suo corso, il Partito Democratico torna a tremare. I legami tra diversi esponenti piddini e il magistrato più temuto dal sistema rischiano di far vacillare la già traballante baracca di Via delle Botteghe Oscure, alla disperata caccia di una credibilità ormai perduta.

1 commento

  1. Tutto ció la dice lunga sulla immunitá ad oltranza degli strafalcioni sanitari sottoscritti dal PD a Viterbo: con tutto quello che è stato documentalmente pubblicato sulla benemerita Asl, di certo, in un Paese normale avrebbero aperto decine di fascicoli in Procura, ma….guai a chi li tocca🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui