Raccolta rifiuti: appalto-ponte per un anno

Primo colpo della giunta Arena sull'approvazione dell'appalto ponte per il servizio della raccolta rifiuti.

270

Primo colpo della giunta Arena sull’approvazione dell’appalto-ponte per il servizio della raccolta rifiuti, grande neo di questi mesi in Comune dove più volte l’opposizione ha mosso interrogazioni al sindaco senza ricevere mai una risposta.

Ieri la giunta comunale si è svegliata dal letargo e ha affrontato questo argomento urgente per i cittadini, finora ritardato dai continui scenari politici che per parecchio tempo hanno diviso la maggioranza e rallentato il sistema amministrativo dell’intera città papale.

“L’appalto-ponte per il servizio della raccolta dei rifiuti durerà un anno esatto”- dichiara il sindaco -” E prevede miglioramenti rispetto al capitolato precedente, come lo spazzamento delle strade del centro, la pulizia delle caditoie, il potenziamento dello sfalcio dell’erba e la pulizia del guano dei piccioni”.

Sono previsti nel capitolato 10 milioni e 620mila euro per l’appalto ponte, 187mila euro di più rispetto quelli deliberati dalla scorsa amministrazione Michelini.

Il bando uscirà nella mattinata di domani sul sito del comune, in attesa dell’aggiudicazione della gara d’appalto viene aumentata la proroga a Viterbo Ambiente di 4 mesi.

Sempre in tema di rifiuti per domani è prevista la riapertura dell’ecocentro di Grotte di Santo Stefano che torna in funzione dopo 2 anni per via dei lavori di adeguamento normativo dell’impianto.

L’assessorato all’ambiente del comune di Viterbo ha da oggi un anno di tempo per delineare un nuovo appalto, questa volta ci si augura definitivo, che dovrà essere messo al bando entro il 2020 salvo imprevisti “politici”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui