Radon nella Scuola di San Martino, Allegrini: “Presto la bonifica”

101

Radon scuola San Martino (IC Canevari), l’assessore all’edilizia scolastica Laura Allegrini fornisce aggiornamenti sull’intervento di bonifica all’interno dell’istituto. “Come è noto, nei mesi scorsi, a seguito di apposito monitoraggio, sono stati accertati dei valori di radon al di sopra della norma. Si rende pertanto necessario intervenire con una bonifica dell’istituto per ripristinare tali valori entro la soglia consentita. Abbiamo immediatamente affidato uno studio di fattibilità e la realizzazione di un progetto esecutivo per tale intervento – continua l’assessore Allegrini -. I lavori di bonifica, secondo lo studio di fattibilità, ammontano a circa 150 mila euro, un importo che potrebbe leggermente variare in fase di progetto esecutivo. Per la realizzazione di tali lavori esiste anche un formale impegno da parte del consiglio comunale con la volontà di intervenire nell’anno 2021. La giunta ha già deliberato in tale senso l’inserimento dell’intervento nella prima annualità del piano triennale delle opere pubbliche, ovvero nel 2021”. Infine qualche ulteriore dettaglio sulle tempistiche. “La vigente normativa prevede che l’intervento di bonifica venga effettuato entro un anno dalla data di certificazione dell’eccesso di radon da parte degli organi competenti – ha aggiunto l’assessore Allegrini -. Da parte dell’amministrazione c’è tutta la volontà di procedere con la bonifica del plesso scolastico di via Marche a San Martino al Cimino per la risoluzione dell’emergenza radon”. In linea con l’assessore Allegrini l’assessore alla pubblica istruzione Elpidio Micci, che aggiunge: “La spesa per l’intervento è prevista nella prima annualità del piano triennale. Nel rispetto delle procedure, faremo tutto il possibile per dare la possibilità ai nostri ragazzi di riutilizzare le aule, chiuse oramai da diversi mesi, prima dell’inizio del nuovo anno scolastico”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui