Reddito cittadinanza: aspettiamo prima di emettere sentenze

A giudicare dal flop registrato nei nostri territori, non sembra che l’interesse sia alto e le aspettative così forti.

131
piano commercio viterbo

Non apparteniamo alla categoria dei Soloni, quelli che pensano sempre e comunque di essere detentori della Suprema Verità. Di fronte alla controversa introduzione del “reddito di cittadinanza” – se non altro animata da buone intenzioni – non siamo né dalla parte di chi ritiene che il provvedimento del governo giallo-verde sia la panacea di tutti i mali del paese, né che sia inutile e dannoso a prescindere. Né trionfalismo (non sarebbe proprio il caso, con questi chiari di luna), né una visione apocalittica della questione. Oggi è stato il primo giorno. Vediamo come si svilupperà la vicenda, certo piuttosto tortuosa, e poi proviamo a giudicare con maggiore serenità. A giudicare dal flop registrato nei nostri territori (abbiamo verificato le situazioni di Viterbo, Rieti e Civitavecchia), non sembra che l’interesse sia alto e le aspettative così forti. Mai dire mai, comunque. Aspettiamo ancora prima di emettere sentenze definitive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui