Reddito di cittadinanza, a Civitavecchia niente code

Non c'è stata neppure a Civitavecchia la temuta folla fuori gli uffici postali ed i Caf per richiedere il reddito di cittadinanza.

174
Viale civitavecchia

Non c’è stata neppure a Civitavecchia la temuta folla fuori gli uffici postali ed i Caf per richiedere il reddito di cittadinanza. Negli uffici centrali della posta di via Giordano Bruno, così come nelle sedi distaccate di largo D’Ardia, via Montanucci e Aurelia, si è vissuta una normale mattinata di lavoro.

Probabilmente per questioni di privacy la direzione generale di Poste italiane ha preferito non divulgare i numeri delle richieste presentate, almeno non di quelli relativi alle singole città. Nel pomeriggio l’addetto stampa Mauro Lattanzio è riuscito a fornire solo il dato complessivo nazionale. Alle 14 erano state presentate nelle decine di migliaia di uffici postali del Paese, 29 mila e 147 domande per ottenere il Reddito di cittadinanza. Molte meno di quelle che ci si aspettava alla vigilia e che avevano portato a valutare anche la presenza di forze dell’ordine fuori agli uffici postali delle maggiori città italiane.  Anche in assenza di dati certi non è difficile supporre che a Civitavecchia le richieste presentate alla posta si possano contare sulle dita delle mani. E non diversa è stata la situazione nei Caf dei principali sindacati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui