Il rapporto, che tiene conto del quinquennio 2012-2016, fotografa una situazione allarmante: si stima che "1 uomo su tre e 1 donna su 4 residenti nella nostra provincia si ammaleranno di una patologia neoplastica maligna nel corso della loro vita"

Registro tumori 2020, nella Tuscia 5 o 6 diagnosi di cancro ogni giorno

233

In era Covid si è parlato a lungo dell’importanza della prevenzione e di come il sovraffollamento all’interno degli ospedali nei mesi passati abbia costretto un gran numero di persone a rimandare diagnosi fondamentali per garantire un buon stato di salute.

Il rapporto 2020 “I tumori in provincia di Viterbo”, a cura della Asl locale, fotografa una situazione tutt’altro che serena. In base ai dati analizzati nel quinquennio 2012-2016, la Isde (International Society of Doctors for Environment, Associazione medici per l’ambiente) di Viterbo ha evidenziato che i nuovi casi registrati in tutta la provincia sono stati 10.087, escludendo i carcinomi cutanei e i tumori non maligni del Sistema nervoso centrale. Di questi, 5425 sono stati tra tra gli uomini (53.8%) e 4662 casi tra le donne (46.2%).

In totale sono oltre 2000 i casi di tumore che vengono diagnosticati ogni anno nella Tuscia: ogni giorno vengono effettuate 5 o 6 diagnosi di cancro e in base alla situazione si stima che “1 uomo su tre e 1 donna su 4 residenti nella nostra provincia si ammaleranno di una patologia neoplastica maligna nel corso della loro vita”.

La più alta incidenza si riscontra nell’area di Vetralla e Civita Castellana e – si legge nel documento della Isde – “si conferma una incidenza superiore alla media nazionale per quanto riguarda i melanomi cutanei, patologia questa, messa sempre più in relazione  anche all’esposizione a pesticidi ed erbicidi”, oltre ad “un lieve eccesso per l’incidenza delle leucemie rispetto sempre al dato nazionale”.

L’Associazione medici per l’ambiente di Viterbo, dati i numeri preoccupanti, ha sottolineato ancora una volta l’importanza della prevenzione di fronte a queste malattie, a partire dalla cura dei cibi e dell’acqua che ogni giorno vengono consumati nella Tuscia.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui