I ragazzi stavano soccorrendo un'amica che si era sentita male

Residenti di San Pellegrino aggrediscono un gruppo di ragazzi per via di presunti schiamazzi notturni

510

Nella notte di sabato c’è stata un’aggressione ai danni di alcuni ragazzi a San Pellegrino:  alcuni residenti avrebbero rivolto urla e tirato secchiate d’acqua verso dei passanti che stavano soccorrendo una ragazza che si stava sentendo male, infatti i ragazzi, stando alla loro versione, erano in attesa dell’ambulanza.

Ha parlato con noi uno dei ragazzi coinvolti, lasciandoci una testimonianza dell’accaduto.

“Stavamo soccorrendo una nostra amica che si stava sentendo male, infatti eravamo sul punto di chiamare anche il 118. Ad un certo punto si sono affacciate alcune persone che ci hanno intimato di smettere di fare baccano, nonostante il tono della nostra voce fosse normalissimo.

Dopo aver risposto che non stavamo recando disturbo a nessuno, questi residenti ci hanno gettato addosso circa 5 secchiate d’acqua, andando a colpire anche la ragazza.

Allora sono cominciate le urla tra noi e i residenti, che infatti hanno attirato anche dei passanti che ci hanno difeso, tra cui i proprietari di un noto locale del posto, che hanno sottolineato come queste persone siano solite a questo tipo di gesti.

Una residente inoltre (probabilmente del comitato San Pellegrino), convinta di essere nel giusto, ha filmato anche l’accaduto ignorando che tirare l’acqua ai passanti è considerato un reato.

Nell’attesa dei soccorsi per la mia amica mi sono documentato, un gesto del genere è considerabile come un’aggressione.

Sono basito dalla sfrontatezza e dalla sfacciataggine di queste persone, le quali non capiscono che facendo così danneggiano i locali del quartiere.

Spero che questo possa essere un segnale per far capire alle persone come sia difficile girare tranquillamente tra le strade di San Pellegrino senza incorrere in questi gesti di inciviltà.”

La cosa che lascia basiti è come queste persone anzichè aiutare una ragazza in difficoltà si siano preoccupati solo di peggiorare le cose. Fa rabbia pensare come certi comportamenti la possano passare liscia, senza incorrere in alcuna sanzione. I commercianti del posto sono stanchi di vedere atteggiamenti volti a danneggiare l’immagine del quartiere, c’è bisogno che il Comune intervenga con mano decisa per mettere fine a questa diatriba prima che la situazione finisca per degenerare. Viterbo in questo momento non può permettersi di assecondare gesti infantili, sia che essi vengano dai residenti del centro storico oppure dai frequentatori della movida.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui