Restrizioni o lockdown? Nelle prossime ore si attendono nuovi provvedimenti del governo

123
albero di natale

Rosso è il colore del Natale, della festa più attesa dell’anno per ritrovare i parenti e per celebrare la nascita di Gesù.

Rosso è il vestito di Babbo Natale, tanto amato e atteso dai bimbi. Rosso potrebbe essere il colore dell’Italia nelle festività. Nel sacco di Babbo Natale, infatti, sembra che il governo voglia mettere quest’anno nuove restrizioni: zona rossa natalizia, lockdown totale, coprifuoco anticipato, impossibilità di spostarsi da una regione all’altra. Oggi dovrebbe essere la giornata decisiva per conoscere eventuali nuove restrizioni per le feste.
Addio al pranzo di Natale e alle visite ai parenti?

Aspettiamo di sapere cosa deciderà il governo in un’ Italia, che conta in media media più di 600 morti al giorno per Covid, con una percentuale di positivi rispetto ai tamponi fatti che non accenna a scendere definitivamente sotto il 10%, Nello scorso fine settimana, si è assistito agli assembramenti da shopping in tutte le grandi città.
A Roma, fra luminarie e alberi di Natale, nelle vie centrali dello shopping, si sono viste file davanti ai negozi e folla.

Non è ancora finita la seconda ondata e già si teme la terza. I tecnici del comitato medico-scientifico sono divisi e la riunione di martedì è terminata con un verbale, firmato all’unanimità, in cui si chiede un rafforzamento dei controlli.

L’ assessore alla Sanità nel Lazio Alessio D’Amato ha spiegato: “Il Lazio è sempre rimasto in zona gialla, abbiamo i più bassi tassi di letalità nazionale e di incidenza in rapporto alla popolazione. Al contempo dobbiamo dire che fenomeni come quelli che abbiamo visto recentemente (la corsa allo shopping di Natale, ndr) potrebbero mettere in discussione i risultati finora raggiunti. Ecco perché è importante che vengano adottate delle misure, ma su questo so che il Governo sta lavorando in queste ore”.

La decisione sarà presa forse in giornata: intanto l’obiettivo sarà probabilmente quello di rendere impossibili gli assembramenti che si sono verificati in tutta Italia nel fine settimana scorso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui