Le consigliere Frontini e Notaristefano in visita agli istituti scolastici di Viterbo a due settimane dalla prima campanella

Riapertura scuole: alla Canevari aule ampliate, docenti extra e banchi distanziati

244
La riapertura della scuola ai tempi del Coronavirus: è una sfida davvero impegnativa quella che attende dirigenti scolastici, docenti, personale e gli stessi alunni, tra aspettative e dubbi di varia natura.
Anche a Viterbo ci si prepara all’avvio del nuovo anno in vista del 14 settembre. A un paio di settimane dal suono della prima campanella, le consigliere Chiara Frontini e Patrizia Notaristefano (Viterbo Venti Venti) si sono recate all’IC Canevari “per raccogliere tutte le informazioni circa la riapertura in sicurezza e per un sopralluogo delle aule che accoglieranno i nostri bimbi a partire dal 14 settembre”, come ha spiegato la Frontini in un post pubblicato su Facebook.
“Abbiamo trovato una DS Stefania Geremicca carica e pronta ad affrontare una sfida che non è di certo facile”, scrive ancora la consigliera.
Nello specifico, 4 aule sono state ampliate; sono stati assegnati 4 docenti extra per la primaria e 2 per l’infanzia; lo spazio mensa sarà utilizzato come spazio formativo, ed i pasti saranno serviti direttamente nelle classi; i banchi sono singoli e distanziati; all’ingresso è stato predisposto un gabbiotto per il personale di accoglienza; palestra, teatro e laboratorio informatico restano operativi per le attività didattiche.
Le consigliere hanno poi aggiunto che nei prossimi giorni si recheranno presso gli altri istituti del capoluogo per raccogliere tutte le informazioni sulle misure messe in atto per far ripartire le scuole in piena sicurezza per personale e studenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui