Ricostruzione post sisma: associazioni delle imprese edili, Regione Lazio e Usr Rieti insieme per risolvere le problematiche che rallentano il processo

95
edilizia

Ritardi nei pagamenti e un’interlocuzione più efficace sono le principali criticità sollevate dalle imprese edili riguardo alle attività di ricostruzione post sisma 2016-2017. Considerando anche quanto sta accadendo in ordine all’importante aumento dei costi dei materiali, le aziende si trovano a far fronte a importanti difficoltà nel pianificare il lavoro e quindi a portare avanti i cantieri.

A tal proposito il presidente di Ance Rieti, Roberto Bocchi, supportato dal protocollo sottoscritto con le altre associazioni del settore delle costruzioni, ha sollecitato il presidente di Confartigianato Rieti, Franco Ludovici, quello di Anaepa Edilizia Confartigianato Rieti, Ivan Paolantoni e il direttore di Cna Rieti, Vincenza Bufacchi, a un’azione congiunta, richiedendo un incontro all’assessore regionale alle Politiche per la ricostruzione, Claudio Di Berardino, e ai rappresentanti dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione (USR), ingegneri Wanda D’Ercole e Paolo Palmieri, al fine di affrontare e risolvere le già citate problematiche.

Durante l’incontro si è parlato anche della tempistica necessaria per l’approvazione delle varianti (sisma+superbonus), dell’iscrizione all’anagrafe antimafia e del rilascio del Durc al momento del Sal, della tempistica necessaria tra variante e Sal, delle problematiche emerse nei cantieri sisma con superbonus e danni lievi e delle difficoltà di cessione del credito.

L’assessore Di Berardino e gli ingegneri D’Ercole e Palmieri hanno assicurato la ferma volontà di dare un definitivo e nuovo impulso alla ricostruzione affrontando sistematicamente tutti quegli interlocutori che, lungo la filiera organizzativa, possono rallentarne l’azione. Nel merito gli uffici dell’USR, con modalità di volta in volta concordate, daranno disponibilità al confronto con i delegati delle imprese. Allo stesso modo anche gli ordini professionali saranno chiamati a collaborare per facilitare il sistema autorizzativo attraverso una più efficace e snella gestione delle pratiche amministrative.

L’Ufficio Speciale per la Ricostruzione, inoltre, proprio per andare incontro alle esigenze delle imprese organizzerà incontri specifici o webinar su temi di primaria importanza per la ricostruzione o sugli aggiornamenti delle normative di riferimento, in modo tale che si possano definire modalità univoche di interpretazione normativa. In tal modo si vogliono aiutare le aziende a superare tutte quelle difficoltà che si determinano dal proliferare di interpretazioni delle norme stesse, riducendo ulteriormente i tempi autorizzativi e di intervento.

Ance, Anaepa Confartigianato e CNA Rieti si sono detti soddisfatti della fattiva disponibilità e collaborazione emersa in questo primo confronto sia con l’Assessorato regionale alle Politiche per la ricostruzione sia con i dirigenti dell’USR di Rieti ed auspicano che quanto concordato trovi una rapida e concreta applicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui