L'allarme di un amministratore locale

Riduzione parlamentari, Di Sorte: “Senza rappresentanza territoriale saremo abbandonati dallo Stato”

Il Vicesindaco di Bolsena, Andrea Di Sorte commenta la legge sul taglio dei parlamentari "Se si continua su questo trend nei prossimi anni sarà complicato trovare chi ti ascolta e chi ti aiuta"

andrea di sorte
Andrea Di Sorte, vicesindaco di Bolsena

Il vicesindaco di Bolsena Andrea Di Sorte, in un post su Facebook, commenta la recente legge, approvata ieri in Parlamento a maggioranza “bulgara” (553 si, 14 no e 2 astenuti), che prevede il taglio dei parlamentari.

La nuova composizione delle Camere prevederà 400 deputati, a fronte dei 630 attuali, e 200 senatori, invece di 315; saranno ridotti anche il numero dei deputati (da 12 a 8) e dei senatori (da 6 a 4) eletti all’estero.

Il problema che solleva il vicesindaco è prevalentemente riferito alla rappresentatività territoriale di una provincia come Viterbo che, all’ombra di Roma, verrebbe poco o, nel peggiore dei casi, per nulla rappresentata in Parlamento.

“Con la nuova legge sulla riduzione del numero dei parlamentari – scrive Di Sorte –  si passerà alla seguente rappresentatività:
1 deputato ogni 151.000 persone (prima 1 ogni 96.000);
1 senatore ogni 302.000 persone (prima 1 ogni 88.000).

Considerate che pochi anni fa hanno quasi eliminato le province e che nella nostra Regione la riforma della legge elettorale ha tagliato un consigliere regionale (oggi il nostro territorio ne conta uno soltanto). Considerate pure che di recente si è ridotto il numero di consiglieri comunali e quello dei membri delle giunte dei municipi.

Io ho la netta sensazione che i territori, specie quelli di periferia come il nostro, saranno sempre più lasciati nel totale abbandono.

Ve lo dico da vicesindaco, se si continua su questo trend nei prossimi anni sarà complicato trovare chi ti ascolta e chi ti aiuta. Più di quanto già lo sia ora. Perché per difendere ciò che abbiamo, ci servono persone “nostre” o comunque “vicine” all’interno delle istituzioni.

Pensate al Cobalb, alla Geotermia, al tema dei noccioleti. Argomenti sui quali ci sentiamo già quasi abbandonati dallo Stato. Pensate domani, quando lo saremo ancora di più… cosa gliene fregherà a Roma di noi?

Ah, dimenticavo di dirvi che con il taglio di ieri lo Stato ha risparmiato lo 0,01% del suo bilancio. Per intenderci, è come se una famiglia che spende 10.000€ l’anno per la spesa domestica, riuscisse a risparmiare 1€.”

 

Con la nuova legge sulla riduzione del numero dei parlamentari si passerà alla seguente rappresentatività: 1 deputato…

Pubblicato da Andrea Di Sorte su Mercoledì 9 ottobre 2019

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui