Rieti, reddito di cittadinanza: afflusso regolare, niente code

"Nessun assalto agli Uffici Postali: il flusso è stato relativamente regolare in tutto il reatino, come a Roma." Questo quanto dichiaratoci da Mauro Lattanzi, responsabile ufficio stampa Poste Italiane.

147
Poste

“Nessun assalto agli Uffici Postali: il flusso è stato relativamente regolare in tutto il reatino, come a Roma.”

Questo quanto dichiaratoci da Mauro Lattanzi, responsabile ufficio stampa Poste Italiane. Nei nostri territori, dunque, situazione molto simile a quella registrata nella Capitale. Dopo mesi di accesi dibattiti e aspre polemiche tra le varie formazioni politiche, oggi è il primo giorno utile per richiedere il Reddito di Cittadinanza, la tanto attesa misura di governo firmata 5 Stelle atta a garantire un sussidio economico a favore delle fasce più deboli e delle famiglie in sostanziale difficoltà e che dovrebbe innescare un processo virtuoso di politiche economiche come strumento per la ricerca di un lavoro. Nel frattempo Poste Italiane ha inteso procedere in ordine alfabetico per una regolare fruizione del servizio, mentre CAF e sindacati hanno deciso di stampare volantini e opuscoli per consentire agli utenti di essere in possesso di tutto il materiale informativo necessario per chiarire così quali siano gli adempimenti di legge per accedere al Reddito di Cittadinanza. Le aspettative sono molte, ma bisognerà attendere il mese di maggio per ricevere i primi accrediti sulla carta acquisti di Poste Italiane. Seguiremo come si svilupperà la situazione a Rieti e Provincia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui